Iside: Siamo Bancari e non Metalmeccanici, mancato accordo

Martedì 28 nel pomeriggio si è tenuto a Roma il secondo incontro, a livello Nazionale, relativo alla discutibile procedura attivata da ISIDE per la “cessione alla società Gallileo Network srl del ramo
d’azienda dedicato al sistema informatico Confidi”. Oltre a ribadire la volontà da parte della cessionaria di non voler rispettare la norma contrattuale che li obbliga a continuare ad applicare, ai dipendenti che impattano nella cessione, il Contratto Nazionale di Lavoro del Credito Cooperativo ci è stata negata a priori l’ipotesi di inserire una garanzia di salvaguardia occupazionale da porre in carico a Iside. Con un realismo distorto e sbilanciato verso l’Impresa, Federcasse e Iside si sono praticamente dichiarate indisponili a dare garanzie aggiuntive a quelle previste dalla normativa di legge. Siamo a disposizione dei colleghi per le opportune consulenze e verifiche legali sull’evoluzione della situazione.
Milano, 30 gennaio 2014
Coordinamenti regionali
Fabi – Fiba/Cisl – Fisac/Cgil – Uil.Ca – Sincra Ugl

Scarica comunicato

Back to top button