Comunicato Stampa VIII Congresso Fisac Cgil Sardegna

Nelle giornate del 24 e 25 febbraio 2014, presso l^Hotel Rodia di Oristano, si è svolto il VIII° Congresso della Fisac Cgil della Sardegna.
In rappresentanza di 1.317 iscritti e di 465 lavoratrici e lavoratori che hanno partecipato al voto nelle assemblee di base, si è riunita la platea congressuale composta da 50 delegati tutti rappresentanti del documento “Il lavoro decide il futuro” (Camusso).
Successivamente alla relazione del Segretario generale uscente Maurizio Corbani, sono intervenuti nel dibattito 21, tra cui 4 delegate e 17 delegati che hanno evidenziato e regionalizzato, dando così corpo al progetto CGIL nella realtà sarda, i seguenti temi al centro del Congresso:
– I gruppi bancari devono ritornare ad essere realmente il meccanismo del sistema paese, dall’artigiano alla media e grande impresa
– riqualificare l’offerta formativa con percorsi di studi riferiti al bacino mediterraneo.
– la necessità del rilancio di una nuova contrattazione, sia per il settore del credito, sia per settori che vedono ormai da anni perdere il potere d’acquisto
– rivedere l’attuale sistema di relazioni sindacali che vede sempre più penalizzate le zone deboli come ha visto la sardegna in occasione di ultimi accordi sindacali in Unicredit
– ridefinire le opportunità industriali da sviluppare nell’isola, supportare i flussi turistici, sviluppare offerta differenziata di turismo interno per evitare il progressivo ma inarrestabile spopolamento della dorsale montana dell’isola,
Inoltre, visto il successo del centrosinistra nelle recenti elezioni regionali si chiede che una politica di ridefinizione strutturale deve essere subito messa in cantiere dalla nuova giunta regionale presieduta da Pigliaru.
Elena Aiazzi, della Segretaria Generale FISAC Cgil nazionale, ha concluso i lavori congressuali.
Il Congresso ha salutato e ringraziato per il lavoro svolto il compagno Giuseppe Carta, presidente del Direttivo Regionale uscente, che continuerà a collaborare con la categoria; grande assente Elisabetta Rais dell’apparato tecnico che ha seguito la categoria regionale per molti anni ed ora svolge compiti politico organizzativi in seno alla Camera del lavoro di Cagliari
Successivamente è stato eletto il nuovo Comitato Direttivo composto da 33 membri, tra cui 13 donne e 20 uomini.
La successiva riunione del Direttivo, su proposta dei Centri Regolatori territoriale e nazionale, ha poi eletto il compagno Maurizio Corbani Segretario Generale FISAC Cgil Sardegna con 26 voti favorevoli su 27 presenti.
Maurizio Corbani, bancario da più di 30 anni, quadro direttivo di UNIPOL BANCA, ha costituito con il primo gruppo di formatori l’Ufficio Formazione Nazionale della FISAC CGIL facendone parte dalla metà degli anni 80 ai primi dei 90.

Scarica DOCUMENTO POLITICO
Scarica RELAZIONE MAURIZIO CORBANI

Back to top button