CCNL: Prima di partire il tavolo registra già distanze abissali

Si è svolto in data odierna l’incontro tra le Organizzazioni Sindacali nazionali e l’Abi, come previsto dal verbale del 20/12/2013, per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro dei bancari.
Pur non essendo entrati nel merito di eventuali proposte, il tavolo ha registrato distanze abissali tra le diverse posizioni in merito alle prospettive ed agli obiettivi del negoziato futuro.
Le Organizzazioni Sindacali hanno ribadito la volontà di tutelare occupazione e salario in un contesto di riforma del modello di banca che sarà proposto ai lavoratori ed al Paese.
In quest’ambito le OO.SS. si sono impegnate a iniziare la consultazione dei lavoratori entro marzo, al fine di approvare la piattaforma entro aprile e riavviare il negoziato.

LE SEGRETERIE NAZIONALI
Roma 3 marzo 2014

Scarica comunicato

Banche: posizioni distanti a incontro Abi-Sindacati

(ANSA) – ROMA, 3 MAR – In un comunicato congiunto le organizzazioni sindacali presenti all’incontro (Dircredito, Fabi, Fiba, Fisac, Sinfub, Ugl Uilca) hanno spiegato come, “pur non essendo entrati nel merito di eventuali proposte, il tavolo
ha registrato distanze abissali tra le diverse posizioni in merito alle prospettive ed agli obiettivi del negoziato futuro”.
Le Organizzazioni Sindacali hanno ribadito “la volonta’ di tutelare occupazione e salario in un contesto di riforma del modello di banca che sara’ proposto ai lavoratori ed al Paese”.
In quest’ambito le organizzazioni sindacali si sono impegnate a iniziare la consultazione dei lavoratori entro marzo, al fine di approvare la piattaforma entro aprile e riavviare il negoziato.

Contratto bancari, sindacati: con Abi distanze abissali
A marzo avvio cosultazione lavoratori, piattaforma entro aprile

Milano, 3 mar. (TMNews) – Ancor prima di partire, il tavolo per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro dei bancari registra già forti distanze. Lo riferiscono le segreterie dei sindacati di categoria (Dorcredito, Fabi, Fiba, Fisac, Sinfub, Ugl, Uilca), dopo il primo incontro di oggi tra le parti. “Pur non essendo entrati nel merito di eventuali proposte, il tavolo ha registrato distanze abissali tra le diverse posizioni in merito alle prospettive ed agli obiettivi del negoziato futuro”, affermano i sindacati.
Le organizzazioni sindacali “hanno ribadito la volontà di tutelare occupazione e salario in un contesto di riforma del modello di banca che sarà proposto ai lavoratori ed al Paese”.
In quest’ambito, riporta sempre il comunicato congiunto, i sindacati si sono impegnati “a iniziare la consultazione dei lavoratori entro marzo, al fine di approvare la piattaforma entro aprile e riavviare il negoziato”.

Back to top button