Retribuzione: premi di produttività nel contratto a termine

Con la sentenza n. 4911/2014, la Corte di Cassazione ha affermato che è legittimo il comportamento del datore di lavoro che, in caso di elargizione di gratifiche a titolo di premi di produttività, escluda i lavoratori con contratti a termine. Ciò per il motivo che l’erogazione degli emolumenti mira a premiare e fidelizzare i dipendenti con prospettive di collaborazione duratura nel tempo.
Sent. Cassazione Sez. Lavoro n. 4911 del 3/3/2014
(fonte: Direzione Provinciale del Lavoro di Modena – Dottrina per il Lavoro)

Back to top button