Banca Marche: Azione giudiziaria a tutela degli interessi degli Associati Dipendiamo BancaMarche

Nella seduta del 5 giugno u.s. Il Comitato Direttivo dell’Associazione ha deliberato all’unanimità di intraprendere un’azione giudiziaria nei confronti dei precedenti vertici di Banca Marche: dirigenti apicali, membri del CdA e del Collegio Sindacale, Società di Revisione.  L’incarico è stato affidato all’Avv. Corrado Canafoglia, coordinatore regionale dell’Unione Nazionale Consumatori, che patrocina anche la stessa azione già intrapresa dall’Associazione Azionisti Privati della Banca Marche.
La collaborazione con gli Azionisti privati, oltre a dare maggior forza mediatica alla nostra azione, significa anche un dimezzamento delle spese, comunque molto esigue, che ogni Associato dovrà sostenere. L’Avv. Corrado Canafoglia ha già inoltre avviato ormai da tempo lo studio approfondito di tutta la vicenda e ciò comporterà una fondamentale accelerazione dei tempi di intervento.
Abbiamo sempre fortemente sostenuto che Banca Marche possa e debba continuare ad operare come elemento indispensabile per l’economia del nostro territorio, ma, come tutti coloro che hanno veramente a cuore questo traguardo, vogliamo che ciò avvenga contestualmente ad un pieno e definitivo accertamento sulla passata gestione della banca.
Per partecipare all’azione giudiziale è necessario essere iscritti alla nostra Associazione  (quota € 10 per tutto il triennio fino ad aprile 2016) ed aderire all’Unione Nazionale Consumatori (quota una tantum € 10).
Al fine di fornire spiegazioni dettagliate sia sugli aspetti di tutta la vicenda, sia sulle modalità formali di adesione, viene indetta un’assemblea degli Associati aperta alla partecipazione di tutto il Personale del Gruppo Banca Marche per il giorno Venerdì, 13 giugno p.v. alle ore 18:00 presso la Sala Azzurra dell’hotel Senbhotel in Senigallia, viale Bonopera n. 32
Relazionerà l’Avv. Corrado Canafoglia.
RingraziandoVi per la cortese attenzione prestata, Vi invito a diffondere il contenuto della presente a tutti i colleghi che potete contattare e, auspicando che una numerosa partecipazione dia grande forza a questa azione, Vi saluto cordialmente.
 
Pesaro, 10 giugno 2014

Scarica documento

Back to top button