Banca Marche: Fermiamo lo “Spezzatino”

E’ necessario contrastare chi nella nostra Azienda, nella Politica, nella Proprietà e nelle Istituzioni vuole “farCi a pezzi”.

Le OO.SS.LL. di Banca Marche, Cassa di Risparmio di Loreto e MedioLeasing hanno indetto lo Sciopero dei Lavoratori per i pomeriggi dei giorni 24, 26 e 27 Giugno. LO SCIOPERO E’ CONTRO CHI STA OPERANDO PER LO SPEZZATINO AZIENDALE E CONTRO CHI NON DA’ CERTEZZE OCCUPAZIONALI.

L’azienda, seppur più volte sollecitata, non ha voluto fornire risposte e rassicurazioni scritte rispetto alle due richieste che le OO.SS.LL. hanno ormai da tempo formulato:
• Mantenimento dell’integrità aziendale in tutte le sue componenti (rete e direzione), fermando esternalizzazioni di attività a qualsiasi titolo.
• Dichiarazione ufficiale sul superamento delle tensioni occupazionali, grazie anche alla consistente adesione al Fondo di Solidarietà;
L’insieme dei due punti indicati è la colonna portante del futuro dei Lavoratori del Gruppo Banca Marche.

Lo Sciopero è:

CONTRO
• Lo Smantellamento del Gruppo Banca Marche, gli “Spezzatini” generano inesorabili tensioni occupazionali;
• Le politiche di gestione del credito deteriorato uniche in Italia e penalizzanti per il Gruppo BM;
• Far pagare il conto della “crisi aziendale” ai soli Lavoratori.

PER
• L’occupazione stabile presente e futura;
• Il credito al territorio;
• L’accertamento delle responsabilità passate e presenti.

Jesi, lì 20 Giugno 2014

Le OO.SS.LL. Aziendali Banca Marche
Le OO.SS.LL. Aziendali Medioleasing
Le OO.SS.LL. Aziendali Cari Loreto

La delibera numero 158 della seduta Consiliare del 27 Maggio 2014 riporta che il Consiglio Regionale “reputa opportuno la individuazione di una delegazione guidata dal Presidente della Giunta regionale, e composta da una rappresentanza delle Fondazioni, delle categorie economiche-sociali e delle RSA dell’Istituto di Credito”; restiamo in attesa della definizione di detta delegazione e di una data per un confronto preventivo e propedeutico all’annunciato incontro del 4 Luglio col Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco.

Scarica comunicato

Back to top button