Licenziamento: falsa attestazione di qualifica

Con sentenza n. 12884/2014 la Corte di Cassazione ha affermato l’illegittimità del licenziamento per giusta causa inflitto alla lavoratrice perché non in possesso del titolo di studio richiesto per quella determinata qualifica ricoperta. Questo per il motivo che il datore di lavoro era a conoscenza, fin dalla data di assunzione, della mancanza del requisito formale e non aveva evidenziato ciò al momento della stipula del contratto individuale. In conseguenza di ciò, i giudici della Suprema Corte hanno evidenziato come non si trattasse di alcuna falsa attestazione di qualifica in capo alla lavoratrice.
Sent. Cassazione Sez. Lavoro n. 12884 del 09/06/2014
(fonte: Direzione Provinciale del Lavoro di Modena – Dottrina per il Lavoro)

Back to top button