Banca Due Mari: aperta la procedura ai sensi l. 223

By: Navi-Gator – All Rights Reserved

Nel pomeriggio del giorno 8 luglio 2014 si è tenuto, presso la Federazione Calabrese delle Bcc, un incontro fra le OOSS territoriali ed i Commissari della Banca Due Mari di Calabria assistiti dalla Federcasse, rappresentata dal Dott. Vernieri. Tale incontro seguiva ad una riunione tenutasi nella giornata precedente e repentinamente convocata dai commissari presso la Sede di Villapiana della banca, nella quale gli stessi anticipavano alle OOSS la comunicazione di apertura della procedura di cui alla Legge 223/91.
Nel corso della riunione tenutosi in Federazione la controparte ha perciò formalizzato l’avvio della predetta procedura, notificando ai vari livelli sindacali ed ai referenti aziendali la relativa informativa.
La controparte ha rappresentato alle OOSS la volontà di trovare una soluzione attraverso un accordo, se possibile, in tempi brevi e comunque più ridotti rispetto ai tempi canonicamente previsti dalla procedura di legge, quindi entro il mese di Luglio. Tanto, sia in ragione delle sollecitazioni dell’Organo di Vigilanza, sia per l’asserito aggravarsi della situazione dell’azienda, che imporrebbe una risoluzione bruciante.
La controparte ha altresì rappresentato, nella comunicazione di avvio della procedura ai sensi della L. 223/91, l’intervento ufficiale di Banca Sviluppo, attraverso formalizzazione di manifestazione d’interessi, nel processo di rilevazione dell’azienda, per la quale tuttavia si prevede l’apertura della procedura di liquidazione coatta amministrativa.
La controparte ha altresì rappresentato disponibilità a possibili soluzioni che, ferma restando l’uscita obbligatoria per i dipendenti che matureranno i requisiti AGO entro i prossimi tre anni, (quantificate teoricamente in n. 18 unità), passino attraverso interventi di riduzione complessiva del costo del lavoro, senza ulteriori interventi di riduzione del numero delle unità.
In tale nuova logica, controparte ha inteso ‘tradurre’ in unità di personale l’ulteriore riduzione del costo del lavoro del 10% (di cui alla precedente informativa ex Art. 22 CCNL), portando così a n. 37 unità il numero complessivo di esuberi denunciati.
Su tali elementi, che rappresentano un elemento di novità rispetto a tutto il percorso svolto finora, le OOSS si sono riservate di effettuare le necessarie valutazioni, pur permanendo elementi di perplessità sulla logica complessiva evidenziata dalla controparte e soprattutto sulla mancanza di linearità e di congruenza di un percorso che nell’incontro di ieri ha presentato ulteriori fattori di discontinuità e che dovranno essere quindi verificati nei prossimi incontri.
Le OOSS pertanto si incontreranno a breve in apposita riunione di intersindacale per valutare meglio i contenuti formalmente rappresentati nel corso dell’incontro e valutare le possibili misure per scongiurare l’applicazione ex lege della disciplina sui licenziamenti collettivi ricercando soluzioni finalizzate a salvaguardare i rapporti di lavoro maturati senza soluzione di continuità
Di ogni novità verrà data tempestiva informativa.

Com unit Due Mari – L 223 – 8 Luglio 2014