Unipol Banca: Incorporazione di Banca SAI Firmato accordo

In data 22 settembre u.s., le OO.SS. delle società interessate hanno siglato con la controparte aziendale l’accordo relativo alla fusione per incorporazione di Banca Sai in Unipol Banca, esperendo e concludendo in tal modo la procedura di confronto sindacale prevista dall’art. 47 della Legge 428/1990 e dell’art. 17 del CCNL ABI 19/01/2012.
Nell’ambito dell’accordo siglato, rispetto allo scenario iniziale che prevedeva 60 eccedenze di personale, sono stati pienamente salvaguardati i livelli occupazionali, limitando a soltanto sette casi la mobilità territoriale e garantendo per tutti il trattamento economico fisso equivalente a quello in essere al momento dell’incorporazione.
Ciò è stato possibile ottenendo il mantenimento e la creazione di specifici presìdi operativi sulla piazza di Torino e prevedendo alcune mobilità verso il comparto assicurativo.
I casi di pendolarismo e trasferimenti di sede saranno gestiti tramite le previsioni dei rispettivi CCNL e CIA. In caso di comprovate ragioni personali e familiari si potrà procedere – in alternativa al trasferimento di sede – alla novazione contrattuale, con una nuova collocazione professionale in una unità produttiva situata nello stesso comune o in un comune diverso che disti meno di 30 km da quello attuale per il personale inquadrato nelle aree professionali, oppure meno di 50 km per il personale inquadrato nei quadri direttivi.
Ai dipendenti di Banca Sai che, per effetto della fusione, confluiranno in Unipol Banca verranno riconosciute le anzianità di servizio anche convenzionali maturate presso Banca Sai, compresa la data del prossimo scatto in corso di maturazione al momento della fusione. Gli stessi saranno inoltre destinatari delle previsioni economiche normative tutte vigenti presso Unipol Banca.
L’iscrizione alla “Cassa” di assistenza sanitaria in essere presso Unipol Banca e le relative coperture sanitarie avranno decorrenza a far tempo dall’1/1/2015, mentre fino al 31/12/2014 resteranno in vigore le attuali coperture attive in Banca Sai.
Abbiamo inoltre ottenuto, per tutto il personale non dirigente in servizio in Banca Sai alla data del 31/12/2013 ed ancora in servizio in Unipol Banca alla data del 30/11/2014, l’estensione
dell’accordo Welfare stipulato in Unipol Banca il 10/09/2014.
Le scriventi Organizzazioni Sindacali nell’esprimere un giudizio positivo sull’accordo raggiunto, confermano il proprio impegno a garantire la piena fruibilità dello stesso.

Bologna, 23 settembre 2014.
DIRCREDITO – FABI – FIBA/CISL – FISAC/CGIL – UGL – UILCA
UNIPOL BANCA e BANCA SAI
Scarica comunicato

Back to top button