Bcc Puglia e Basilicata: Tanto Tuonò che piovve!

Lunedì 6 ottobre, dopo un lungo, faticoso e tortuoso percorso negoziale durato più di un anno, in Federazione Interregionale, è stato siglato l’accordo per il pagamento del premio di
risultato PDR 2012.
Rispetto alle iniziali richieste di pesanti decurtazioni, l’accordo raggiunto prevede l’erogazione dell’ 80% del valore assoluto del PDR secondo l’impianto del Contratto Integrativo Interregionale del 09/11/2009, integrato dalle modifiche introdotte dal CCNL del 21/12/2012.
In quelle BCC dove arbitrariamente e inopinatamente é stato erogato un ‘anticipo’, sarà liquidato il conguaglio e, solo su quest’ ultimo, potrà essere applicata la tassazione agevolata prevista per gli incrementi di produttività secondo le previsioni di legge (imposta sostitutiva del 10% fino al limite di € 3.000,00 per i Colleghi che nel corso del 2012 abbiano percepito un reddito da lavoro dipendente non superiore a € 40.000,00).
Adesso é ancora più chiaro il motivo per cui, a dicembre scorso, le scriventi Organizzazioni Sindacali hanno stigmatizzato tali ‘erogazioni liberali’!!
Dopo lo stallo nelle relazioni sindacali, protrattosi per un lungo arco temporale, e le conseguenti rotture, il dato confortante é che si ricomincia a dialogare in maniera costruttiva, non solo per la trattativa del C.I.I., ma anche per la definizione di tutte quelle materie ancora sul tavolo negoziale, (per esempio, Condizioni al Personale Dipendente), convinti che, mai come in questo momento, sono necessarie scelte responsabili per il futuro del settore.
Sono state anche poste le basi per la definizione del PDR del 2013, tant’è che il 14 p.v. si riunirà la prima commissione tecnica.
Aver mantenuta viva la tensione e l’attenzione su temi così importanti, aver strenuamente e coscientemente arginato tentativi di debordare, non solo ha prodotto positivi risultati, ma ha creato le nuove basi su cui tornare a dialogare nell’interesse dei lavoratori, del Credito Cooperativo e del territorio.
Ora possiamo ben dirlo: l’unione fa la forza!
La trattativa non é stata facile ma, in questa puntata, la nostra richiesta di proroga del vigente CII fino al 31/12/2014 é stata accolta, mettendoci così al riparo da eventuali nefaste disdette.
Bari, 9 ottobre 2014

DIRCREDITO – FABI – FIBA/CISL – FISAC/CGIL – SINCRA-UGL – UILCA/UIL
Scarica documento