Banca Marche: alcuni aggiornamenti

  • By: ScottCC BY 2.0

    Festività Soppresse: in riferimento alle Festività Soppresse, rispetto alle quali, negli ultimi giorni si sono intensificate le pressioni da parte della Banca, ricordiamo quanto stabilito dal Contratto Nazionale come da Noi comunicatoVi nei Volantini Unitari del 17 Febbraio e del 17 Novembre.

  • Clima Aziendale: continuano indebite pressioni che spesso si traducono in vere e proprie minacce ai singoli Lavoratori. Saper motivare i colleghi è una qualità necessaria per chi ha funzioni di comando MA l’autorevolezza è cosa ben differente dall’autoritarismo e dall’uso della minaccia. Invitiamo, quindi, per l’ennesima volta, le Alte funzioni preposte e i loro Direttori ad  intervenire (sulla materia, come per tutto il resto, i Consulenti sono a disposizione…)
  • Domanda: data la delicata situazione della Banca, sulla quale non viene fornita ai Lavoratori  nessuna informativa, pur in presenza di Organi di Stampa stranamente sempre aggiornati e mai smentiti,  una domanda ci sorge spontanea: vi sono, a oggi, Soggetti esterni che guardano le nostre pratiche interne? Se si a che titolo? E perché non ce ne viene data apposita informativa?
  • Associazioni Consumatori: stigmatizziamo il clima e le prese di posizione che si stanno creando nei confronti dei Lavoratori del Gruppo Banca Marche. Non vorremmo che, nella ricerca delle responsabilità, gli unici chiamati a rispondere siano coloro che hanno sempre operato con passione e fedeltà all’interesse della Banca; Noi saremo al loro fianco di fronte a qualsiasi attacco strumentale che metta in dubbio l’onestà e la professionalità dei Dipendenti. Confidiamo che anche la Banca sia pronta a fare altrettanto.

Jesi, lì 3 Dicembre 2014

VU 3 Dic 2014

Back to top button