Gruppo Bancario ICCREA: l’assemblea dei lavoratori proclama lo stato di agitazione

By: Tiziano Rossano Mainieri - All Rights Reserved
By: Tiziano Rossano Mainieri – All Rights Reserved

MOZIONE FINALE DELL’ASSEMBLEA GRUPPO BANCARIO ICCREA DEL 9 GENNAIO 2015

I lavoratori delle aziende del gruppo bancario Iccrea, riuniti in assemblea generale il giorno 9 Gennaio 2015 nell’esprimere una forte solidarietà e unità con i colleghi del Trentino, approvano al larghissima maggioranza la presente mozione.
I Lavoratori, contestano la disdetta/disapplicazione dei CC.II.AA. e l’introduzione unilaterale di regolamenti per il personale per quanto riguarda le future regole della vita aziendale e per alcune aspetti importanti non in linea con le norme vigenti. I lavoratori ritengono altresì grave l’atteggiamento di FEDERCASSE a riguardo del CCNL anch’esso ufficialmente disapplicato dal 1.2.15.
I lavoratori auspicano che le iniziative di lotta e di sciopero siano proclamate con le stesse modalità a livello nazionale.
I lavoratori contestano e sono contrari ai progetti di ristrutturazione, riorganizzazione e scorpori al di fuori del perimetro aziendale e ritengono che anche i passaggi all’interno del perimetro DEL GRUPPO BANCARIO devono mantenere le necessarie prospettive per un futuro lavorativo agganciato all’anzianità di servizio e le garanzie occupazionali. Tutto questo anche alla luce dei nuovi provvedimenti governativi.

In particolare:
Sulla base di quanto sopra espresso e condiviso, l’assemblea conferisce pieno mandato alle proprie RR.SS.AA, per individuare ed intraprendere ogni azione utile e necessaria con una fase di lotta che sarà sicuramente di lungo periodo e di enorme complessità.
A tal fine l’Assemblea proclama lo stato di agitazione, che prevede un pacchetto complessivo di 8 giornate di azione di sciopero, sit-in presso gli stabili delle aziende del Gruppo Bancario Iccrea, blocco degli straordinari ed altre forme di protesta ritenute utili che verranno individuate e condivise in conformità alle normative vigenti.
Le prime 2 giornate di sciopero si terranno il 29 e 30 Gennaio 2015.
Le successive 6 giornate verranno individuate a partire dal mese di Febbraio.

Approvato a larghissima maggioranza
9 Gennaio 2015