Credifarma: incontro dopo il presidio

 

Dopo il presidio attuato questa mattina dai Lavoratori di Credifarma all’esterno della sede di Via dei Caudini, le OO.SS. si sono incontrate con la Direzione Aziendale per essere aggiornate sullo sviluppo degli eventi.

L’A.D. ha informato il sindacato che:

  • ieri il C.d.A e oggi l’Assemblea dei Soci hanno preso atto dell’avanzamento dei lavori dei tavoli tecnici;
  • è stato individuato il perimetro degli asset oggetto di cessione di ramo d’azienda;
  • è stato individuato il valore (il prezzo andrà poi concordato tra i Soci) dei crediti da cedere;
  • parametri quali:
    • valore dei crediti;
    • quantificazione delle risorse che si accompagneranno alla cessione;
    • le linee di credito che le banche concederanno a Credifarma;

saranno tutti elementi che concorreranno a recuperare reddito e permettere, come richiesto da Banca d’Italia, la sostenibilità economica, finanziaria, patrimoniale e organizzativa della futura Credifarma.

I prossimi passi che l’Azienda farà a breve saranno:

  • un Consiglio d’Amministrazione entro fine febbraio, primi di marzo prossimi, per impegnare la Società e consentire ai Soci, nell’ambito dei rispettivi C.d.A., di acquisire delibere da portare all’Assemblea dei Soci Credifarma, da tenersi entro i quindici giorni successivi. Si arriverà pertanto intorno al 10-15 marzo.
  • Convocazione delle OO.SS. (con il preliminare di progetto deliberato dall’Azienda e dai Soci) per iniziare le trattative come da contratto;
  • Nel contempo verrà presentato all’Organo di Vigilanza il preliminare del suddetto progetto per essere sottoposto alla Sua approvazione.

I Lavoratori di credifarma si aspettano pertanto, affinché il progetto di rilancio dell’Azienda sia sostenibile e abbia un futuro, che:

FEDERFARMA, IN QUALITA’ DI AZIONISTA DI MAGGIORANZA, NONCHE’ SINDACATO DI CATEGORIA, 

o PRENDA L’IMPEGNO DI PROMUOVERE LA FINANZIARIA DEI FARMACISTI PRESSO TUTTI I PROPRI ISCRITTI, PER AUMENTARE LA BASE DEI CLIENTI DI CREDIFARMA; 

o LA SOSTENGA COME SOSTIENE ALTRE SOCIETA’ AFFERENTI A FEDERFARMA STESSA, IN QUANTO ESSA SVOLGE UNA FUNZIONE, OLTRE CHE ECONOMICA, ANCHE E SOPRATTUTTO DI SERVIZIO AI CLIENTI FARMACISTI, CALMIERANDO IL MERCATO; 

I SOCI BANCARI SI ADOPERINO PER DARE A CREDIFARMA IL PROPRIO CONTRIBUTO E SUPPORTO FINANZIARIO ED ECONOMICO, CONSENTENDO IN TAL MODO MARGINI DI PROFITTO ADEGUATI PER UNA PROSECUZIONE DELL’ATTIVITA’. 

LE OO.SS. RIBADISCONO LA NECESSITA’ CHE IL PROGETTO DI RILANCIO DI CREDIFARMA SIA AFFRONTATO IN MANIERA SCRUPOLOSAMENTE ETICA 

INSISTONO NEL CHIEDERE INCONTRI AI SOCI (CHE FINORA NON HANNO RISPOSTO) 

VIGILANO AFFINCHE’ IL FUTURO DI CREDIFARMA E LA SALVAGUARDIA DI TUTTI I POSTI DI LAVORO SIANO IL TEMA DOMINANTE DI QUESTI TAVOLI E DELLE FUTURE TRATTATIVE SINDACALI 

CONTINUANO LO STATO DI AGITAZIONE. 

Roma, 18 febbraio 2015 I Lavoratori e le OO.SS. di Credifarma

20150218_Comunicato_Post_Presidio_Assemblea_18_Definitivo

 

Back to top button