Italia Lavoro: prosegue la mobilitazione

Le organizzazioni sindacali, dopo ampia discussione circa gli esiti dell’incontro con il Ministero del Lavoro del 11 marzo u.s., hanno unitariamente deciso di intraprendere le seguenti iniziative per continuare la vertenza in atto con Italia Lavoro e il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali sul fronte delle condizioni economiche e della continuità contrattuale dei lavoratori – dipendenti e collaboratori – e sulla questione della costituenda Agenzia nazionale dell’occupazione. A tal fine lo stato di mobilitazione dei lavoratori prosegue.

Le azioni concordate da intraprendere sono:

  • Invio di una ulteriore lettera al Ministro del Lavoro Poletti da parte delle Confederazioni sulla vertenza in atto e richiesta di incontro
  • Organizzazione, in tempi ristretti, di un presidio esterno in luogo da definirsi, affinché si possa continuare a sensibilizzare l’opinione pubblica e i soggetti istituzionali sulla vertenza
  • Assemblea sindacale aperta sul tema “Italia Lavoro e Agenzia Nazionale dell’Occupazione” alla quale verranno invitati per un confronto esperti del settore e rappresentanti istituzionali, da organizzarsi con massima urgenza
  • Richiesta dell’apertura di un tavolo aziendale, fermo restando il mantenimento della vertenza complessiva presso il Ministero, per un confronto sul tema delle garanzie occupazionali per tutti i lavoratori.

RSA Fiba, Felsa Cisl, Fisac, Nidil CGIL, UILCA, Uiltemp UIL

Comunicato Unitario interconfederale 16 marzo 2015

Back to top button