Prosolidar: 50.000 euro per il terremoto in Nepal

 

By: DFID – UK Department for International DevelopmentCC BY 2.0

Per far fronte alle numerose emergenze in seguito al devastante terremoto che ha colpito le popolazioni del Nepal, la Fondazione PROSOLIDAR – ONLUS ha deciso di destinare la somma di 50.000 Euro a favore di quanti soffrono e sono rimasti vittime di quel sisma di inaudita potenza.

La Fondazione Prosolidar è già presente in Nepal con la ONG APEIRON, con la quale sta realizzando un progetto in favore delle donne vulnerabili in una provincia remota. Grazie a questa presenza sul territorio, la nostra organizzazione è stata in condizione di intervenire tempestivamente in aiuto delle popolazioni colpite, distribuendo acqua, cibo e tende ai senzatetto, anche in zone lontane ove gli aiuti internazionali tardano o giungono con difficoltà.

L’intervento per il Nepal, reso rapidamente operativo nelle ore successive al terremoto, caratterizza l’azione e lo stile di PROSOLIDAR, che ogni anno costituisce un fondo per far fronte proprio a questo tipo di emergenze, che richiedono un’azione sollecita, mirata e selettiva.

Grazie a questo fondo, Prosolidar è intervenuta sollecitamente in tutte le emergenze che si sono susseguite negli ultimi anni in Italia e all’estero. Ricordiamo, come esempio: Haiti, Pakistan, Filippine e, nel territorio nazionale, l’Emilia, Genova, Olbia, solo per citare gli eventi più drammatici.

Il totale dei fondi stanziati per queste emergenze è stato superiore ai due milioni di euro.

La Fondazione Prosolidar-onlus, unico esempio al mondo di cooperazione alla solidarietà tra lavoratori e imprese del credito, in occasione del decimo anniversario del contratto di lavoro nel quale si è decisa la sua costituzione, organizza un convegno il 24 giugno a Roma che, attraverso le diverse esperienze svolte con alcuni dei nostri partner, intende proporre al mondo del lavoro il modello della donazione condivisa tra lavoratori e imprese, che potrebbe essere replicato con successo sia in Italia che all’estero.

La nostra proposta è infatti la solidarietà condivisa in un CCNL, una gestione bilaterale tra le parti sociali, un pluralismo forte nel partenariato, con un’attenzione particolare per le piccole associazioni. Una partecipazione attiva alla realizzazione dei progetti: 171 dal 2012 a oggi; 220.000 lavoratrici e lavoratori aderenti, 400 imprese. Tutto questo è PROSOLIDAR.

Prsolidar – Comunicato stampa Nepal

Back to top button