Donato all’Ant un automezzo per assistere a domicilio i malati di tumore

furgone prosolidar .001
La fondazione Prosolidar è fiera di aver dato il proprio contributo per dotare l’ospedale Domiciliare Oncologico Ant di un nuovo automezzo al servizio dei malati di tumore presso il proprio domicilio.

Da oltre trant’anni Ant offre assistenza socio-sanitaria gratuita a pazienti oncologici. Le equipe sono formate da specialisti che assistono in maniera professionale, 24 ore al giorno per tutto l’anno ed a domicilio i pazienti, portando direttamente a casa tutte le cure necessarie mediche, farmacologiche, psicologiche e tutti i presidi sanitari indispensabili per migliorare la qualità della vita dell’assistito. Ad esempio pompe a infusione, aste per flebo, carrozzine, materassi anti-decubito, letti articolati, dembulatori.. Grazie ad un automezzo adeguatamente attrezzato, non solo è possibile garantire un mezzo per effetturare quotidianamente le visite, ma anche trasportare a domicilio tutti i presidi sanitari necessari.

Il furgoncino è stato acquistato a fine anno 2013, personalizzato con il logo di fondazione Prosolidar e utilizzato dalla fondazione Ant per la consegna ed il ritiro di circa 2000 farmaci e 1300 presidi sanitari. Oltre alle normali consegne, l’equipe della fondazione Ant, ha distribuito 194 di cosidetti “pacchi di solidarietà” contenenti alimenti e generi di prima necessità, a tutte quelle famiglie che oltre ad affrontare la malattia di un proprio caro, vivono una situazione di indigenza. Il progetto continuerà anche nei mesi a venire, con le medesime modalità operative, con l’obiettivo di migliorare la qualità di vita tramite una crescita sempre piu’ costante del livello assistenziale offerto ai malati.

Lo scorso 23 novembre 2014, all’interno della trasmissione Report di Milena Gabanelli, è stato presentato un servizio sull’attività di Ant Bologna.
http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-b13d7f11-ce7e-42d7-925a-cd1c66f126b3.html
La giornalista lo introduce con un sorriso: “A Bologna avviene qualcosa di straordinario”. Con grande sensibilità, passando per le parole degli operatori, dei volontari, degli assistiti e dei familiari, il servizio restituisce l’immagine di un Terzo Settore che, laddove opera su una forte base etica ed efficiente, offre un indispensabile supporto e una preziosa integrazione all’operato del Soggetto Pubblico. Considerando il rigore della trasmissione, ci sentiamo orgogliosi di questa nostra partecipazione.

Back to top button