Banca Marche: in primis i lavoratori

Alla luce delle notizie di stampa uscite nella giornata di ieri 28 maggio u.s. le OO.SS.LL hanno chiesto un urgenteincontro con i Commissari. Nella mattinata odierna siamo stati ricevuti dal D.G. Goffi su delega dei Commissari che, purtroppo, hanno ancora una volta preferito sottrarsi al confronto.

Le OO.SS.LL. hanno rappresentato la situazione in cui versano i Colleghi, ed in particolare la rete, rispetto alle notizie degli ultimi giorni che coinvolgono FONSPA nelle vicende di Banca Marche, criticando le deprecabili modalità con cui è stata gestita la comunicazione verso l’esterno.

Abbiamo preso atto che, dopo “solo”venti mesi dall’insediamento dei Commissari, il progetto di consolidamento patrimoniale e salvataggio di Banca Marche non ha ancora raggiunto una sua definizione.

Coerentemente con i messaggi distribuiti a cascata dall’alta direzione alle filiali, abbiamo ribadito con fermezza la necessità che le rassicuranti informazioni circolate all’interno vengano veicolate anche all’esterno, pur nel rispetto alle dovute esigenze di riservatezza, per fornire un adeguato supporto ai colleghi di rete nella gestione del rapporto col cliente.

Infine è ormai tempo, conclusa la campagna elettorale, che la Politica e le Istituzioni locali e nazionali tornino ad occuparsi attivamente e con tempi serrati della questione Banca Marche, riprendendo il discorso avviato nei mesi scorsi, per consentirle di uscire dall’amministrazione straordinaria.

Tale percorso dovrà prevedere la soddisfazione di tutti gli attori coinvolti: in primis i lavoratori di Banca Marche che hanno sempre profuso impegno e professionalità e ancor più oggi dimostrano la propria dedizione alla cura della clientela.

Jesi, 29 maggio 2015

Le OO.SS. AZIENDALI

Volantino Banca Marche 29 05 2015

 

Back to top button