Fondazione Prosolidar editoriale

In un anno difficile come quello che sta per concludersi, aver dato una mano per l’emergenza in Emilia Romagna, raccogliendo un milione di euro, e contribuito con 350.000 euro a finanziare la costruzione di un centro polifunzionale per lo sport e per la riabilitazione a L’Aquila (il PalaProsolidar), ci rende particolarmente orgogliosi. Questi sono solo alcuni dei significativi risultati che abbiamo ottenuto in questi anni grazie al sodalizio, avvenuto nel 2005, tra le organizzazioni sindacali del settore bancario, in rappresentanza di oltre 350.000 dipendenti, e le banche che fanno parte di ABI. Un incontro da cui è nata la Fondazione Prosolidar.

In pochi anni abbiamo raccolto oltre 10 milioni di euro grazie ad un modello di raccolta fondi unico nel panorama italiano e straniero: il match gifting, un sistema in cui dipendenti e banche contribuiscono in misura uguale per la solidarietà. In sintesi, ogni dipendente che dona solo 6 euro in un anno direttamente dalla sua busta paga, la banca ne corrisponde altrettanti. Grazie alla generosità di tante persone siamo riusciti a finanziare 50 progetti umanitari di organizzazioni come UNHCR, Emergency, Terre des Hommes, Amref e tante altre più piccole. Siamo però convinti che si possa fare molto di più ma per raggiungere questo obiettivo ci serve l’aiuto di tutti. Una piccola donazione, alla portata di tutti, che non richiede sforzi al dipendente se non di evitare di opporsi a questo “meccanismo virtuoso”.

Back to top button