Banca Marche: accordo su premio aziendale e non solo

La firma odierna dell’Accordo sul Premio Aziendale 2012, perseguito con tenacia dalle OO.SS., arriva dopo una lunga e serrata trattativa resa ancora più difficile e impervia dalla gravità del contesto economico e dalla delicatezza della situazione aziendale. Le posizioni di partenza erano distanti, ma la responsabilità di entrambe le parti ha consentito di raggiungere un risultato oltremodo positivo. Il premio base raggiunge il livello di euro 1.600 per la 3° area 3° livello da riparametrarsi colla consueta scala; chi volesse destinare tale importo a incrementare la propria posizione nel Fondo Pensioni potrà beneficiare di una cifra maggiorata pari a euro 1.900 (sempre riferita alla figura media sopra indicata), sarà possibile inoltre optare per un premio al 50% cash (euro 800) più un 50% FIP (euro 950). La stella polare in questa trattativa è stata l’ottenere il riconoscimento della professionalità esistente, dell’impegno profuso e dei risultati raggiunti da tutti i Lavoratori. In un’ottica di trasparenza e maggiore equità le OO.SS. hanno chiesto e ottenuto che:

• L’Azienda continui a utilizzare per la dirigenza la stessa scala parametrale degli anni scorsi;

• Non vengano erogati premi al di fuori del perimetro tracciato dal ccnl e dagli accordi aziendali per il personale tutto;

• Ci si confronti sul quadro analitico delle consulenze professionali di cui sostiene i costi;

• Anche le politiche di remunerazione, retribuzione e incentivi al management e personale tutto per gli anni 2012 e 2013 saranno oggette di confronto.

Nell’ambito del sistema incentivante 2012; l’azione efficace compiuta con professionalità e impegno dai Lavoratori tutti ha raggiunto risultati di indubbio valore; pur in presenza di un contesto economico negativo le OO. SS. hanno chiesto che vengano individuate soluzione condivise alfine di dare il giusto riconoscimento futuro al lavoro svolto dai Colleghi tutti. La grande partecipazione e la riuscita delle Assemblee hanno dato forza al ruolo del Sindacato; a metà gennaio le OO.SS. incontreranno i vertici aziendali per condividere il quadro della situazione aziendale e le linee del nascente piano industriale; in tale occasione verrà consegnato l’OdG approvato dai Lavoratori nelle assemblee.

Jesi, lì 17 Dicembre 2012

Le OO.SS. Aziendali

Scarica il comunicato

Back to top button