Un premio europeo per la R.S.I.

By: Edmund YeoCC BY-NC-SA 2.0

Parte anche in Italia la prima edizione del premio europeo per la responsabilità sociale d’impresa, promosso dalla Commissione Ue, insieme a CSR Europe e Business in the Community.

Il premio si divide in sei categorie:

European CSR Award Scheme, ispirare partnerships per innovazione e impatto: un riconoscimento per le imprese che abbiano realizzato una partnership con altri stakeholder per affrontare problematiche complesse, legate alla coesione e al benessere sociale nella Comunità locale, alla sostenibilità ambientale del territorio, adottando soluzioni innovative capaci di produrre impatti positivi;

Valorizzazione della persona e protezione del lavoro: riconoscimento alle imprese che abbiano realizzato programmi responsabili di:
– formazione e sviluppo delle competenze dei collaboratori, per garantirne l’occupabilità e consentire la loro piena realizzazione professionale e umana;
– tutela della assoluta sicurezza sul lavoro, andando oltre il mero rispetto delle norme;
– promozione della salute e del benessere dei collaboratori;
– programmi innovativi di welfare aziendale, per migliorare la qualità della vita dei collaboratori; gestione responsabile di processi di riorganizzazionee ristrutturazione, mitigando gli impatti sociali e tutelando l’occupazione;

Consumo sostenibile e catena di fornitura responsabile: premio alle aziende che abbiano realizzato programmi volti a gestire con trasparenza le relazioni con i propri stakeholder clienti e fornitori, attraverso:
– l’innovazione di prodotto, considerato lungo tutto il suo ciclo di vita;
– una comunicazione trasparente, che renda più consapevoli e responsabili le decisioni di acquisto e gli stili di consumo; – la collaborazione con i fornitori, supportandoli nello sforzo congiunto di mitigare l’impatto ambientale e tutelare i diritti umani lungo tutta la filiera;

Tutela e sensibilizzazione ambientale: focus sui programmi per ridurre l’impatto ambientale dei propri processi produttivi, prodotti e servizi, intervenendo in ambiti quali:
– il risparmio energetico e l’uso di energie rinnovabili;
– la riduzione di emissioni di CO2 e di gas nocivi;
– la riduzione dell’utilizzo di materie prime, il riciclaggio/riuso, il risparmio d’acqua;
– l’efficace gestione dello smaltimento dei rifiuti;
– la mobilità sostenibile;

Occupazione dei giovani e promozione dell’inserimento lavorativo: un riconoscimento alle imprese che abbiano realizzato iniziative volte al miglioramento dei livelli occupazionali giovanili, contribuendo a un orientamento più consapevole delle scelte e allo sviluppo delle competenze richieste, attraverso attività come:
– accompagnamento allo stage aziendale o a progetti di alternanza scuola-lavoro;
– piani di coaching/mentoring formativo;
– supporto a innovative start-up di giovani;
– formazione alla cultura di impresa;
– sostegno allo sviluppo di potenziali talenti;

Iniziative di responsabilità sociale realizzate da istituzioni ed enti pubblici: ad essere premiati saranno in questo caso i soggetti pubblici che abbiano assunto iniziative nella promozione della coesione sociale e della tutela dell’ambiente, attraverso:
– formulazione di politiche per creare un contesto favorevole a collaborazioni tra i diversi stakeholder, ad esempio nella conciliazione famiglia-lavoro e nel welfare aziendale;
– facilitazione di partnership nel territorio a favore dell’inclusione sociale e del raggiungimento di livelli di eccellenza ambientale;
– campagne per la diffusione di una moderna cultura della responsabilità sociale, per l’adozione di adeguati strumenti di supporto e standard gestionali.

Alle sei categorie si aggiungono due premi speciali: il primo, per iniziative promozionali di responsabilità sociale delle associazioni imprenditoriali, e il secondo per progetti di partnership nei paesi in via di sviluppo.

I progetti, che possono essere presentati entro il 28 febbraio 2013, verranno valutati in base ai criteri di innovazione, qualità del management e impatto.

Le imprese che vorranno candidare i propri progetti di Sostenibilità d’Impresa dovranno inviare la scheda di iscrizione entro il 28 febbraio 2013 all’indirizzo socialaward@sodalitas.it.

Back to top button