Megale: su Foc e Libertà Sindacali un accordo positivo e importante

Roma, 25 novembre – “Un accordo positivo e importante”. Così Agostino Megale, segretario generale della Fisac Cgil, giudica l’intesa raggiunta oggi fra ABI e sindacati sull’ operatività del Fondo Occupazione e sul rinnovo delle agibilità sindacali.

“Il rinnovo dell’accordo in materia di Libertà sindacali – sottolinea Megale – rafforza un modello di relazioni industriali fondato sul ruolo delle parti sociali e sul pieno rispetto e la rigorosa applicazione del contratto nazionale in tutte le sue parti”.

Per il dirigente sindacale, inoltre, è molto importante, in una stagione in cui non mancano (da parte del Premier Renzi e non solo) gli attacchi al sindacato confederale e al contratto nazionale, sottoscrivere nel settore bancario un accordo che:

  • rafforza il rapporto con gli iscritti al sindacato;
  • definisce l’attribuzione  delle  cedole o permessi sindacali, per le OO.SS.  che superano la soglia del 5% di rappresentatività, sulla base del parametro oggi in vigore per la  Fisac Cgil;
  • allarga il diritto di assemblea anche per le filiali sotto le tre unità;

L’insieme di questi elementi – aggiunge Megale – permettono di valorizzare il risultato di un accordo che non solo difende i diritti sindacali ma li rafforza acquisendo un diritto in più con l’allargamento delle assemblee.

Ricorda Megale, che nella stessa giornata è stato sottoscritto anche l’accordo già previsto nel rinnovo del CCNL sulle modifiche al Fondo per l’occupazione (FOC) che  prevede il pagamento degli arretrati e l’aumento concordato all’atto del rinnovo su base mensile per tutti i giovani neoassunti dal 19 gennaio 2012 al 31 marzo 2015.

L’accordo di oggi, così come il rinnovo del contratto nazionale – conclude il segretario generale della Fisac Cgil – è il risultato del fortissimo rapporto con i lavoratori e le lavoratrici ricostruito durante la mobilitazione per la riconquista del CCNL oltre che il frutto di un tenace e costante lavoro unitario e aiuta il rilancio dell’unità. L’unità del sindacato è un valore aggiunto per difendere meglio la categoria e tutto il mondo del lavoro. La costruzione dell’unità è nel DNA della CGIL, non abbiamo rinunciato a questo obiettivo neanche nei momenti difficili e siamo consapevoli che va costruita in un forte rapporto con gli iscritti e con i lavoratori e le lavoratrici. Per questo al forum di Assisi abbiamo rilanciato un progetto per il sindacato unitario su cui procedere tutti insieme per realizzare un progetto comune.

Scarica il comunicato

Back to top button