Federazione Abruzzo Molise: Premio di Risultato anno 2012

Nel tardo pomeriggio del 13 dicembre 2013, dopo una lunga e particolarissima trattativa, avviata già dal 26 settembre 2013, è stato raggiunto con la Federazione Regionale delle BCC CRA Abruzzo e Molise l’accordo per la determinazione dei criteri e modalità di calcolo per l’erogazione del Premio di Risultato relativo agli esercizi 2012 e 2013 da erogare rispettivamente negli anni 2013 e 2014.
L’accordo per quanto riguarda il calcolo delle fasce di merito (fasce di eccellenza) e la determinazione del Risultato Lordo di Gestione da erogare applica e recepisce, in maniera pedissequa, le regole definite dal contratto collettivo nazionale.
Per per la parte relativa alla definizione dell’indicatore composto di misurazione dell’andamento aziendale, le modalità di calcolo e di incidenza dei singoli indicatori,  la definizione degli ambiti di equivalenza , l’accordo raggiunto tiene conto della specificità del contesto economico oltre che di eventuali componenti eccezionali che possono influenzare gli andamenti aziendali e di bilancio.
Per i colleghi appartenenti ad aziende oggetto di fusione nel corso dell’anno 2013, sono state definite relativamente al premio da erogare nel 2013  specifiche soluzioni di solidarietà relativamente al premio da erogare nel 2013 .
Le modificazioni di cui sopra sono entrate a far parte integrante dell’articolato del contratto integrativo regionale (CIR 8 gennaio 2010), scaduto in data 31 12 2011 che, sempre nel corso della trattativa, si è convenuto di prorogare, di fatto, fino alla sua scadenza naturale del 31 dicembre 2014.
Il premio verrà, potrà essere erogato con la retribuzione del mese di dicembre, allo stesso verrà quindi applicata la tassazione agevolata prevista per gli incrementi di produttività secondo le previsioni di legge – imposta sostitutiva del 10%, in luogo della aliquota ordinaria, fino ad limite di euro 2.500,00  per i lavoratori che nel corso dell’anno 2012 abbiano percepito un reddito da lavoro dipendente non superiore a euro 40.000,00. In seguito, sullo stesso premio, potranno agire eventuali agevolazioni di sgravio cotributivo, al momento non ancora definite dal legislatore.

Scarica accordo