Assicoop Romagna Futura – Comunicato CIA

Il giorno 7 aprile sono ripresi gli incontri con Assicoop Romagna Futura per affrontare le fasi di rinnovo del CIA. Terminata la fase di moratoria definita a livello nazionale l’azienda si è dichiarata disponibile a riprendere il confronto per arrivare al rinnovo possibilmente entro il mese di giugno p.v. In premessa ci è stata manifestata la volontà di arrivare ad una omogenizzazione di alcuni istituti contrattuali degli integrativi delle varie Assicoop, in particolare per quanto riguarda i parametri economici relativi al premio aziendale. A questo scopo l’azienda intende modificare gli attuali rapporti esistenti fra la parte Commerciale e quella Professionale e valorizzare maggiormente i “ruoli apicali” (non altrimenti definiti). Come Delegazione Sindacale abbiamo affermato che eventuali nuovi parametri economici non devono modificare le attuali quantità del premio, che l’eventuale disponibilità a rivedere i rapporti fra la parte Commerciale e quella Professionale, è legata ad una maggiore disponibilità economica che compensi una maggiore variabilità del premio stesso. Abbiamo riproposto l’aumento del ticket pasto attraverso l’opzione al ticket elettronico (visto che il limite di esenzione fiscale per questa tipologia è di € 7,00), lasciando in capo ai lavoratori la possibilità di scelta nell’usufruirne. Abbiamo riproposto la richiesta di un contributo iniziale a Welfare di 200 € e siamo poi tornati a parlare dell’eventuale possibilità volontaria di destinare la parte eccedente la quota di premio detassata ( la legge di stabilità 2016 ha approvato la detassazione dei premi al 10% elevandone la possibilità ai redditi fino a 50.000 euro l’anno e per un importo massimo di premio di € 2.000/2.500) a conto welfare con una maggiorazione che recuperi i mancati versamenti previdenziali (queste somme accantonate potranno essere destinate al pagamento della polizza sanitaria, a fondo pensione, al rimborso di mense scolastiche, rette asilo nido, tasse universitarie, trasporti ecc.). Per quanto riguarda il Part-time sul tavolo c’è solo la nostra proposta di concessione attraverso una graduatoria; anche questa volta l’azienda si è trincerata dietro problemi organizzativi, a tale proposito abbiamo ricordato che il 30 giugno scade l’ennesima proroga dei part-time a tempo determinato. Abbiamo infine aggiornato il prossimo incontro ai primi di maggio, quando Assicoop sarà in possesso dei dati di Bilancio, che ci permetteranno di fare alcune simulazioni sul premio aziendale. Vi terremo aggiornati. Rappresentanza Sindacale Territoriale R.S.U. Aziendale Assicoop Romagna Futura

20160411AssicoopComunicatoIncontriCia