Pop. Bari Tercas Caripe: piano industriale 2016-2020

In data 27 aprile, nei nuovi locali della Direzione Generale di via Cairoli, il Top Management aziendale del Gruppo Banca Popolare di Bari ha descritto, per sommi capi, il .
All’incontro hanno partecipato, anche in video-conferenza, le rappresentanze sindacali di tutte le Banche del Gruppo BPB e i rispettivi Segretari Nazionali.
All’oggi non abbiamo ancora i dettagli del Piano Industriale e, quindi, possiamo solo riportarvi le previste linee d’intervento :

  • Ottimizzazione della filiera del credito.
  • Riduzione dei costi attraverso la volontaria adesione di nuovi esodi “accompagnati” (Fondo di Solidarietà) e maggiore efficienza delle risorse umane attraverso la riqualificazione del personale con idonei progetti di formazione. A detta aziendale, questo processo coinvolgerà circa 900 Lavoratrici/Lavoratori.
  • Efficientamento modello distributivo, con riduzione del numero di filiali e conseguente rafforzamento delle filiali in essere.
  • Banca – assicurazione per poter rispondere, da specialisti, alle richieste della clientela.
  • Rafforzare il business-core nei Territori di maggiore radicamento del Gruppo, con l’obiettivo di rappresentarne l’ eccellenza.

Il Piano è stato definito, dal Management: “ambizioso, ma nelle nostre possibilità”.

Inoltre i progetti futuri prevedono:

  • La obbligata trasformazione a Spa
  • Banca unica entro giugno 2016
  • Efficientamento attraverso la multicanalità integrata
  • Governo del credito

Particolare interesse ha suscitato l’ affermazione dell’ A.D. circa un dichiarato “cambio dell’ atteggiamento manageriale”. Riteniamo infatti che alla base della positiva riuscita del Piano stesso ci sia il fattore relazionale tra le Lavoratrici/lavoratori e la clientela, che non può prescindere dal corretto e coinvolgente rapporto tra le varie fasce lavorative e quindi tra responsabili e collaboratori. In quest’ottica, inevitabile il richiamo delle OO.SS. ad equilibrati “stimoli commerciali” e al coinvolgimento e motivazione delle risorse umane, evitando inutili e controproducenti “pressioni”.

Vi informiamo, inoltre, di essere in attesa di formale convocazione per l’avvio delle previste procedure contrattuali in tema di “fusione” ed alla conoscenza dei dettagli del Piano .

Vi terremo costantemente e puntualmente informati sull’ evolversi delle varie questioni. Bari, li 29 aprile 2016
Segreterie di Coordinamento
FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA – UNISIN Banca Pop. Bari – Tercas – Caripe

2016_04_29_cu_banca pop bari_incontro vertici azienda

 

Back to top button