Federazione Campana: verbali accordi fusioni

Nella giornata di martedì 10 maggio sono stati sottoscritti presso la Federazione Campana i verbali di incontro, come da procedura dell’art. 22 parte seconda del CCNL, relativi ai progetti di fusione tra la BCC San Vincenzo Dè Paoli di Casagiove con la BCC Alto Casertano e Basso Frusinate e tra la Banca del Cilento e Lucania Sud e la BCC di Sassano.
Entrambi gli accordi non prevedono ricadute sul costo del lavoro e sui livelli occupazionali. E’ stato concordato anche un limite alla mobilità del personale post fusione con l’impegno delle Banche a limitarla al massimo a tre o quattro unità lavorative ed a cercare inizialmente il consenso del dipendente al trasferimento.
Nel verbale di accordo relativo alla fusione tra la Banca del Cilento e Lucania Sud e la BCC di Sassano è stata anche concordata l’inamovibilità del personale fino al 31/12/2016.
La FISAC CGIL, sigla maggiormente rappresentativa in tre delle quattro BCC ed unica RSA costituita in due delle quattro banche, ha svolto un ruolo fondamentale per il positivo raggiungimento degli accordi.
Cordiali saluti.
Salerno 17 maggio 2016
Coordinamento Regionale Credito Cooperativo Campano – FISAC/CGIL
Vincenzo Popolizio

comunicato

casagiovemignano-1

vallo sassano

Back to top button