ISP: Protocollo per lo sviluppo sostenibile del Gruppo, aggiornamento sul confronto

Nei giorni di mercoledì 21 e giovedì 22 è proseguito il confronto con l’Azienda sui seguenti argomenti: pensionamenti incentivati, part-time “agevolati”, iniziative a favore del personale “over 60”.

Pensionamenti incentivati

Abbiamo richiesto un allungamento dei termini per la formalizzazione delle domande di pensionamento con incentivazione del 75% della Ral e la possibilità di erogare l’incentivo anche a coloro che sono andati in pensione nel corso del 2016.

Part time “agevolato” al pensionamento

Abbiamo richiesto:

  • soluzioni di maggiore flessibilità in merito all’articolazione e distribuzione dell’orario a part time;
  • la previsione di quota di incentivazione, legata al vincolo irrevocabile di uscita alla maturazione del requisito pensionistico, anche attraverso il versamento nel fondo a contribuzione definita;
  • la possibilità di adesione anche da parte del personale attualmente a part time.

Personale affetto da “gravi patologie” e personale “over 60”

Per quanto riguarda tutte le iniziative in discussione, abbiamo chiesto che siano concesse in via prioritaria nei confronti del personale affetto da gravi patologie indipendentemente dall’età.
Inoltre, nell’ottica di ampliare l’utilizzo del Lavoro Flessibile anche su base individuale da parte dei colleghi del Gruppo, abbiamo richiesto che siano avviate sperimentazioni prioritariamente rivolte al personale con gravi patologie, Legge 104/92 con gravità, per assistenza figli piccoli e per il personale “over 60” con gravi e documentate esigenze personali e/o familiari.

Il confronto, su questi argomenti e sul tema complessivo delle assunzioni, proseguirà la prossima settimana.

Milano, 22 dicembre 2016

Delegazione Trattante Gruppo Intesa Sanpaolo
FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – SINFUB – UGL – UILCA -UNISIN

Vai al sito Fisac Intesa Sanpaolo

Photo by faungg’s photos

Back to top button