Non è questo il credito cooperativo

La BCC di Cittanova (prov. di Reggio Calabria) ha realizzato e pubblicato in questi ultimi giorni un impresentabile slogan pubblicitario, che volutamente non riportiamo in questa nota ma del quale rappresentiamo il contenuto più emblematico: “Frana il monte riparati da noi”.

Il Coordinamento Nazionale ed il Coordinamento Regionale Calabria del Credito Cooperativo della FISAC CGIL esprimono sgomento ed indignazione davanti a tanto cinismo ed insensibilità.

Ricordiamo agli autori di tale iniziativa che la solidarietà e la responsabilità sociale sono da sempre gli elementi fondanti della identità e della attività quotidiana del Credito Cooperativo. Il principio di democrazia economica e pluralismo, inoltre, favorisce la sana e corretta concorrenza a beneficio dei clienti. Non può e non deve cedere alla logica della concorrenza spietata ad ogni costo, soprattutto chi dovrebbe avere nel proprio dna i valori della solidarietà, della mutualità e della democrazia economica di “banche differenti” (si fa presto a dire banca).

Il ruolo di banca del territorio impone conoscenza, vicinanza e partecipazione ad ogni singola criticità, ed in questo momento così particolare di ripetute catastrofi naturali, che stanno colpendo il nostro Paese, dovrebbe esprimere ancora più attenzione, coinvolgimento e solidarietà attiva.

Solidarietà che ci sentiamo di esprimere a tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori del sistema bancario, a partire da quelli del Monte dei Paschi di Siena, accomunati nel subire gli effetti di una crisi che sicuramente non è riferibile al loro operato, ma determinata da chi, come del resto dimostra questa infelice iniziativa pubblicitaria, ha il “potere” delle scelte decisionali.

Scarica il comunicato

Back to top button