Fisac-Cgil Calabria: marcia contro tutte le mafie

21 marzo 2017

Un coro di 25.000 persone contro tutte le mafie quello che si è levato da LOCRI durante la marcia dedicata alle vittime innocenti della criminalità organizzata… Quasi mille i nomi ricordati su quel palco…
Don Ciotti SBIRRO, scriveva sui muri della città, come pesante affronto la ‘ndrangheta dopo la giornata con il Presidente Mattarella…
E Don Ciotti, insieme a quella stessa città ed a quelle 25.000 persone arrivate da tutta la regione, dice:

– Oggi siamo tutti “Sbirri” !!!
– Orgogliosamente sbirri per il cambiamento…”

“Se la gioventù le negherà il consenso… (…) la mafia svanirà come un incubo…”
Pietro Grasso parla dei tantissimi giovani presenti come messaggio di vera speranza…

Tantissime le bandiere piene di colori contro le zone grigie che purtroppo quella mafia la tollerano…

E fra le bandiere colorate e gli striscioni la CGIL Calabrese si è fatta sentire, vedere, riconoscere…

Perché la CGIL Calabrese sa che “Bisogna custodire la gente… avere cura di ogni persona”… sa che affianco a ciascuna bisogna lottare… Sa che non potrà tirarsi indietro per far sì che la Calabria possa diventare “culla di nuove speranze”…

– scarica il documento allegato