ISP: accordo per il circolo ricreativo unico

Nella serata di giovedì 7 febbraio abbiamo sottoscritto l’accordo per la costituzione del Circolo Ricreativo unico del Gruppo Intesa Sanpaolo, denominato “Associazione Culturale Ricreativa e Sportiva dei dipendenti del Gruppo Intesa Sanpaolo”, che
inizierà a operare dal 1° gennaio 2014.
Il Circolo, oltre ad avere una struttura nazionale, si articolerà in 7 Consigli Territoriali e in sezioni/gruppi. Lo scopo è quello di garantire, migliorare e ampliare i servizi ricreativi e sociali attualmente offerti dai circoli esistenti, estendendoli a tutti i lavoratori del Gruppo.

È previsto un percorso di attivazione del nuovo Circolo di Gruppo, con l’insediamento il 1° marzo 2013 di un Consiglio Direttivo, che avrà il compito di favorire la confluenza di attività, soci e convenzioni dei 23 Circoli Ricreativi attualmente destinatari di
contributi aziendali, secondo le previsioni statutarie di ciascuno. Anche gli altri circoli ricreativi esistenti nelle realtà del Gruppo, attualmente senza contributo aziendale, potranno comunque decidere di confluire nel nuovo Circolo.

La nuova associazione vede l’iscrizione automatica, salvo revoca, di tutto il personale in servizio ed esodati, e dei pensionati delle società del Gruppo che faranno domanda. Il Circolo avrà un contributo aziendale annuo di 3 milioni di euro e una quota associativa annua di:
– € 10 per il socio ordinario senza familiari (dipendenti, esodati e pensionati)
– € 15 per il socio ordinario con nucleo familiare
– € 35 per i soci esterni.

L’Azienda inoltre assumerà i dipendenti diretti dei vari circoli ricreativi oggi esistenti, che decideranno di confluire nel nuovo Circolo di Gruppo, e sosterrà tutti gli oneri amministrativi e gestionali. Riteniamo importante avere aggiunto, con l’accordo e la costituzione del Circolo di Gruppo, un ulteriore tassello del welfare aziendale, che persegue il nostro obiettivo di aggregare tutti i lavoratori, esodati e pensionati del Gruppo, con i loro familiari, attraverso iniziative di natura culturale, artistica, turistica e sportiva, nonché i servizi alla persona.

Back to top button