BCC Federazione Piemonte Valle D’Aosta Liguria: PDR 2017 conferme con un ma…

Comunicato unitario.

Ieri, presso la sede della locale Federazione, abbiamo incontrato la Commissione Sindacale Regionale per determinare il PdR (Premio di risultato) 2017 relativo all’esercizio 2016.

Anche per quest’anno, in assenza di novità sul fronte Contratto Nazionale, si è convenuto di continuare ad applicare la formula stabilita nel contratto integrativo vigente: nella riunione abbiamo “confrontato”, con esito positivo, i conteggi (purtroppo in calo di un 30% medio per quasi tutte le consorelle) di matrice Sindacale e quelli della Federazione e conseguentemente abbiamo sottoscritto unitariamente l’accordo per l’erogazione.

I dati definitivi, sviluppati per azienda e inquadramento, saranno condivisi non appena i conteggi per l’elaborazione delle buste paga saranno definiti; rispetto all’anno precedente “rientra” la BCC Valdostana mentre restano fuori la BCC di Cherasco e Rivabanca (incorporata nel luglio scorso in Banca d’Alba) poiché, nel 2016, hanno registrato un risultato negativo.

Anche quest’anno (come per quello passato), avvalendoci delle previsioni di legge in materia di premi sulla produttività aziendale, sarà presente l’opzione “welfare aziendale” (anche in questo istituto possiamo con orgoglio dire di essere i precursori nel settore BCC a livello nazionale). Ricordiamo che tale previsione consente, su base volontaria, di rinunciare in tutto o in parte ai “soldi in busta” per scegliere (con un beneficio fiscale) un importo da utilizzare per il rimborso di spese sostenute per sé o per i famigliari nel periodo 1/1/2017-30/11/2017, relative a:

  • formazione/educazione (asilo nido, scuola dell’infanzia, primaria e secondaria, università e master, testi scolastici, campus);
  • previdenza complementare (versamenti aggiuntivi al fondo pensione);
  • assistenza sociale (badanti) e sanitaria (spese mediche non coperte dalla polizza, medicinali).

A tale fine segnaliamo che l’opzione relativa al welfare aziendale sarà in capo, come da previsioni di legge, con nuovi limiti d’importo ossia solamente per coloro con un reddito fiscale da lavoro dipendente del 2016 pari o inferiore a 80.000 euro (nel 2016 erano 50.000) e per un importo massimo di PdR di 3.000 euro (2.000 nel 2016).

Al fine di dare la possibilità a tutte le colleghe e i colleghi di avere il tempo necessario per effettuare una scelta consapevole nonché per garantire un pagamento omogeneo per qualsiasi opzione, abbiamo convenuto che, anche per quest’anno, l’erogazione in busta paga (totale o parziale) avverrà nel mese di novembre.

In un momento di estrema confusione sul futuro del Credito Cooperativo, la certezza economica del pagamento del meritato premio, anche quest’anno, è stata garantita. Naturalmente sarà nostra cura inoltrarVi, appena possibile, la tabella con i relativi importi per inquadramento della Vostra singola BCC d’appartenenza.

Cuneo, 13 settembre 2017.

Le  Organizzazioni Sindacali Provinciali

FABI   FIRST-CISL   FISAC-CGIL    UILCA

Scarica il comunicato unitario in PDF

BCC FED PIEMONTE VALLE D AOSTA LIGURIA ACCORDO PDR 2017

 

Back to top button