Federlus: firmato l’accordo per l’erogazione del Premio di Risultato anno esercizio 2016

In data 29 settembre 2017 le scriventi OO.SS. hanno sottoscritto con la Federlus l’accordo collettivo territoriale di secondo livello per l’erogazione del Premio di Risultato (PdR)2017 relativo agli esercizi di bilancio 2016.

Il suddetto emolumentosarà erogato nel mese di ottobre 2017.

I parametri del PdR sono gli stessi del 2016, nessuna modifica è stata effettuata nei criteri di calcolo. Pertanto gli importi erogati derivano esclusivamente dai valori di Bilancio espressi nell’esercizio 2016.

Nell’accordo è stato prevista una verifica in ambito Federlus con tutte le Bcc che non hanno erogato il premio; incontro da effettuarsi entro il 30 novembre 2017ed avente ad oggetto le problematiche connesse alla mancata maturazione del PdR con l’obiettivo di ricercare eventuali soluzioni da condividere.

È stato anche previsto, in base alle vigenti normative di Legge, che il Premio di Risultato per scelta esclusiva del lavoratore possaessere fruito e trasformato, in tutto o in parte, nei servizi di Welfare.

I lavoratori destinatari del premio potranno quindi scegliere su base volontaria,entro il 20 ottobre, la modalità di erogazione del Premio di Risultato, convertendo l’importo maturato, o una parte di questo, nei servizi di Welfare, anche in favore dei propri familiari, compresa la devoluzione, anche parziale, alla previdenza integrativa complementare.

Ogni singola BCC individuerà i servizi di Welfare da offrire ai propri dipendenti e le modalità, conformi alla legislazione vigente, per consentire agli stessi di optare per tali servizi in trasformazione del Premio.

L’Azienda aggiungerà all’importo destinato dal lavoratore agli stessi servizi, un contributo a proprio carico pari al 20% dell’importo stesso nel rispetto dei limiti di cui alla legislazione vigente.

È bene sottolineare che ad oggi questo è l’unico accordo di erogazione del PdR che prevede, nell’ambito di una Federazione BCC, una maggiorazione dell’erogazione del welfare aziendale.

Il valore incrementale risulta particolarmente significativoed è stato negoziato senza aver dovuto apportarenessuna riduzione del valore del premio nella sua parte monetaria.

Roma, 2 ottobre 2017

FABI    FISRT CISL       FISAC CGIL      SINCRA UGL   UILCA

– scarica il documento allegato

A-scarica il testo dell’Accordo con annessa tabella

Back to top button