Riassunti i due colleghi che Isp Casa aveva licenziato

Sono Rientrati i licenziamenti in ISP Casa, afferma con soddisfazione il Segretario Nazionale Giuliano Calcagni, grazie alla netta opposizione unitaria di tutto il sindacato aziendale e nazionale.

La doverosa decisione ripristina la Costituzione materiale del Gruppo in cui NON SI LICENZIANO LE PERSONE

Calcagni sottolinea che è da persone sagge rimediare ad un errore commesso rivedendo scelte sbagliate.

Ora si potrà proseguire  con la giusta serenità il confronto in atto sulla integrazione delle ex Banche Venete.

Giuliano CalcagniSegretario Fisac Cgil Nazionale


dal sito Fisac Intesa Sanpaolo – In apertura dell’incontro odierno l’azienda ha comunicato che è stato sospeso il licenziamento dei due colleghi ISP Casa per motivi organizzativi, come era stato fortemente rivendicato dalla FISAC.

Verrà loro offerta una posizione di lavoro nella Rete all’interno delle piazze in cui prestavano la loro attività.

Questa doverosa decisione ripristina la Costituzione materiale del Gruppo in cui NON SI LICENZIANO LE PERSONE e consente di proseguire il confronto in atto sulla integrazione delle ex Banche Venete.

L’incontro prosegue sulla disamina dei trattamenti economici e normativi ex Banche.

Vai al sito Fisac Intesa Sanpaolo

Back to top button