Ubis: No Newton Day un forte no da Trento a Palermo

Lo Sciopero dei/delle Lavoratori/trici di UBIS è pienamente riuscito con un’adesione di almeno l’80 % a livello nazionale, tale percentuale è stata ampiamente superata in diverse sedi. La massiccia partecipazione allo Sciopero ha ribadito l’assoluta e ferma contrarietà dei Lavoratori/trici di UBIS alle esternalizzazioni previste dal Progetto Newton.
Ai presidi organizzati dalle scriventi OO.SS., in diverse città sedi di Poli UBIS, hanno partecipato centinaia di Lavoratrici e Lavoratori che in queste manifestazioni hanno lanciato forte e chiaro un messaggio all’azienda: NO alle esternalizzazioni previste dal Progetto Newton!!!
La protesta e l’opposizione a questo progetto non finiscono qui, la mobilitazione continua con lo Sciopero dello straordinario, delle prestazioni aggiuntive dei Quadri e di quelle accessorie ( reperibilità, interventi programmati etc. ) fino al prossimo 17 novembre.
Nelle ultime settimane abbiamo ricevuto da parte dei Lavoratori/Rappresentanze dei Lavoratori/Organizzazioni Sindacali di Germania, Austria, Ungheria, Romania, etc. numerosi messaggi di forte solidarietà e sostegno all’azione di Sciopero dei Lavoratori di UBIS/Italia, inoltre nei giorni scorsi sono state organizzate diverse manifestazioni a sostegno dello Sciopero di UBIS/Italia. Tutto ciò testimonia ulteriormente che la lotta contro le esternalizzazioni è
condivisa e partecipata da tutti i Lavoratori/trici di UBIS/Europa. Esprimiamo il nostro particolare ringraziamento a tutti coloro che ci hanno sostenuto in Germania, Austria,Ungheria, Romania, etc.
Stigmatizziamo con forza quanto avvenuto in prossimità dello Sciopero di venerdì: le indebite pressioni esercitate da parte di capi e capetti nei confronti dei Lavoratori/trici, gli spregiudicati quanto forzati cambi di orario/giornate lavorative dei possibili addetti al “go-live Austria” ed ogni altro tentativo volto a depotenziare l’azione di Sciopero.
Nei prossimi giorni le Segreterie di Coordinamento di Ubis si incontreranno per definire le prossime azioni da mettere in campo.
Milano, 29/10/2012
Segreterie di Coordinamento UBIS
DIRCREDITO – FABI -FIBA/CISL – FISAC/CGIL -SINFUB- UGL/CREDITO – UIL/CA

Back to top button