Linear Unisalute: no agli appalti, alla precarietà e alla penalizzazione dei giovani

2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 8 - Fna 9 - Snfia 6 - Uilca

Si sono tenute, nella Torre Unipol di Bologna, oggi, lunedì 26 febbraio, quattro partecipate assemblee dei lavoratori e delle lavoratrici di Linear e Unisalute. I lavoratori hanno ribadito la volontà di contrastare la decisione aziendale di dare in appalto a società esterne attività assicurative del Gruppo.

Tale deriva autoritaria mette a rischio – in prospettiva – i posti di lavoro nel Gruppo Unipol e accresce la precarietà nel mondo del lavoro, penalizzando sia i dipendenti già occupati sia i giovani, con contratti privi di tutele e di garanzie.

Per questo motivo, come avvenuto la scorsa settimana, i lavoratori di Linear e Unisalute hanno scioperato compatti per chiedere al Gruppo Unipol di tornare sui propri passi, riprendendo il confronto con il sindacato.

La mobilitazione #chilavoraconta, proseguirà nei prossimi giorni e vedrà coinvolti anche gli altri dipendenti su tutto il territorio nazionale. Per documentare la mobilitazione è stato aperto un sito web www.chilavoraconta.it e una pagina Facebook www.facebook.com/chilavoraconta

Bologna, 26 febbraio 2018

Rappresentanza Sindacale Linear – Unisalute
Rappr. di Gruppo

Back to top button