Gruppo Creval: un accordo sofferto ma complessivamente positivo

RUN2 2018-2020

Nella serata di lunedì 16 aprile è stato raggiunto un accordo sofferto ma che giudichiamo complessivamente positivo.

Molteplici gli argomenti trattati, non a caso l’accordo consta di 22 pagine, oltre al documento a latere dell’azienda che, impegnandosi su diversi punti per noi dirimenti, ha consentito in extremis uno sbocco positivo della trattativa. Nei prossimi giorni invieremo un nostro documento unitario all’Azienda, chiedendo la revisione dei processi di esternalizzazione per la difesa dell’occupazione e ulteriori politiche di assunzione oltre alla stabilizzazione  di 35 giovani già presenti in azienda negli ultimi 12 mesi su cui la controparte si è già impegnata.

Non andiamo oltre. Il comunicato unitario di sei pagine, dal titolo “Un accordo sofferto” cerca di sintetizzare per sommi capi anche le cronache di questa procedura sindacale che ha presentato momenti di tensione inediti, entrando nel dettaglio delle materie negoziate.

Come tutti gli accordi, anche questo è il risultato di un compromesso tra le parti, con un punto della mediazione per noi positivo, rappresentato da un’assunzione di responsabilità del management e dalla temporaneità al solo periodo del Piano industriale delle riduzioni alle previsioni contrattuali in materia di welfare.

Nelle prossime settimane si organizzeranno in diversi territori le assemblee per meglio approfondire e valutare insieme l’esito di questa trattativa.

Segreteria di Coordinamento Fisac-Cgil Gruppo Credito Valtellinese


ALLEGATI:

Back to top button