Credit Agricole: sistema incentivante e valutazioni, le solite ombre

SISTEMA INCENTIVANTE 2018

In occasione dell’incontro del 13 aprile u.s., l’azienda ha presentato il sistema incentivante per l’anno in corso riservato alle società del Gruppo “perimetro ante Fellini”. L’impianto ricalca in larga parte quanto già previsto per il 2017, a partire dai massimali complessivi di Rete per banca, che restano 5,4 mln per Cariparma, 1,9 mln per Friuladria e 0,9 mln per Carispezia, con premi previsti per le unità organizzative che raggiungeranno almeno quota 100, con bonus differenziati per ruolo e cancelletti di attivazione. Qualora il montepremi dovesse essere superato, si applicherà una riduzione proporzionale delle erogazioni fino ad un massimo del 50%, mentre in caso di una mancato esaurimento dell’ammontare complessivo saranno premiate anche le realtà che avranno raggiunto risultati tra quota 97 e 99,9, con l’assegnazione del 50% del premio. Sono previsti obiettivi quantitativi focalizzati su redditività, masse, prodotti, clienti ed indicatori di rischio, l’introduzione di priorità commerciali semestrali per il canale Retail e per la Banca d’Impresa, mentre permangono le consuete penalizzazioni per le unità organizzative con esiti negativi a livello di Audit e per le singole valutazioni professionali inferiori all’Adeguato. Rimane l’indice IRC, il cui peso è stato abbassato a 5 punti, mentre per le Direzioni Centrali ed il CAGS non sono presenti variazioni di rilievo.

Nel complesso, permane un impianto che conferma gli elementi di base che hanno portato ad una costante mancanza di condivisione nel corso degli anni da parte delle OO.SS., un impianto colmo di barriere di diverse specie, che presenta diverse zone d’ombra ed elementi non verificabili da un punto di vista oggettivo, da chi è impegnato nel raggiungimento degli obiettivi, che ogni anno danno luogo inevitabilmente ad amare sorprese e demotivazione. Alla luce di quest’ultime considerazioni, già espresse nello scorso mese di marzo, l’azienda ha ribadito che sono ancora in corso le valutazioni relative al sistema incentivante del 2017, al termine delle quali si darà luogo ad un incontro di tavolo per la presentazione del consuntivo.

Riguardo le banche del perimetro Fellini, sono in corso valutazioni aziendali riguardo l’eventuale introduzione di un sistema incentivante semplificato basato su indicatori specifici. Qualora l’Azienda decidesse di adottare tale sistema, lo stesso sarà oggetto di apposita presentazione futura. Le OO.SS. hanno quindi richiesto quale sistema incentivante sarà applicato alle filiali oggetto di accorpamento all’interno della procedura Fellini, questione alla quale l’azienda si è riservata di fornire riscontro in occasione dei prossimi incontri.

VALUTAZIONI PROFESSIONALI

L’Azienda, rassegnando i dati inerenti alle valutazioni professionali recentemente attribuite, ha considerato le stesse come sostanzialmente in linea con l’anno precedente. Il tavolo sindacale ha confutato questa interpretazione, evidenziando come il peso medio delle valutazioni si sia spostato verso il basso e ribadendo che da diversi territori siano giunte segnalazioni di modalità di valutazione non in linea con quanto indicato dalla circolare di riferimento.
Sono stati altresì richiesti emendamenti procedurali che consentano al valutato di confermare la propria presenza fisica al colloquio di valutazione ed un più puntuale presidio dello svolgimento del colloquio infra annuale.
Le OO.SS. hanno inoltre stigmatizzato comportamenti posti in essere dai “soliti noti”, che continuano a non recepire quanto discusso e condiviso a livello normativo e valoriale all’interno del tavolo di Gruppo, creando distonie all’insegna di un costante approccio numerico-commerciale che va spesso a toccare temi che di commerciale non hanno nulla.

PROGETTO FELLINI

Nel corso della settimana, riprenderanno le trattative riguardanti il progetto di integrazione delle tre banche del perimetro Fellini. Il tavolo sindacale ha richiesto alla controparte la stesura in bozza di un testo scritto sul quale lavorare in maniera puntuale e dettagliata, in merito agli aspetti più delicati del processo riorganizzativo, già oggetto di attenta analisi e confronto negoziale.

Parma, 17 aprile 2018

LE SEGRETERIE DEL GRUPPO CREDIT AGRICOLE

Photo by tamburix

Back to top button