BCC: Fondo Pensione Nazionale, perché i delegati FIRST E FISAC hanno detto no al bilancio

logo FIRST FISACIl 27 aprile 2018 si è riunita a Roma l’Assemblea Ordinaria dei Delegati del Fondo Pensione Nazionale per il personale delle BCC/CRA per esaminare il Bilancio di Esercizio relativo all’anno 2017.
Durante l’Assemblea Ordinaria i delegati FIRST-CISL e FISAC CGIL  hanno espresso voto contrario al Bilancio di Esercizio dell’anno 2017.

Le motivazioni di tale decisione sono riporatte in un documento, sottoscritto dai 13 delegati.

Nel corso dell’assemblea ne è stata data lettura integrale e si è pretesa l’allegazione agli atti ufficiali.

Nel documento si evidenziano una serie di criticità, tra le quali:

  • scarsa trasparenza della gestione diretta
  • investimenti in gestione diretta anche in asset rischiosi
  • mantenimento in liquidità di una sostanziosa parte del patrimonio
  • presenza di numerosi conflitti d’interesse.
  • onerosità dei costi.

First Cisl e Fisac Cgil: ribadiscono la forte preoccupazione per una gestione ritenuta rischiosa, anomala, opaca, promiscua, onerosa e densa di potenziali conflitti d’interesse;confermano l’impegno a mettere in atto tutto quanto consentito e necessario per restituire alle Lavoratrici ed ai Lavoratori un Fondo Pensione che risponda ad oggettivi criteri di trasparenza, partecipazione e controllo.

Scarica il comunicato e il documento con le motivazione del voto contrario al Bilancio 2017 del FPN