Crédit Agricole: Comitato d’Impresa Europeo (CEE) del Gruppo

Lo scopo dell’allegata relazione, redatta sotto la responsabilità esclusiva del Segretario, è riassumere le questioni essenziali delle riunioni del Comitato Ristretto del Comitato Europeo e migliorare quindi le informazioni dei dipendenti in merito al funzionamento di questo organo di rappresentanza del personale.

Cari colleghi,

quest’anno il Comitato d’Impresa Europeo ha voluto approfondire la sua conoscenza della strategia e delle sedi del nostro gruppo in Irlanda.

L’Irlanda è uno dei principali centri finanziari europei che attira grazie a una bassa aliquota fiscale per le imprese pari al 12,5% e a una manodopera altamente qualificata.

L’Irlanda accoglie le principali compagnie di Asset Management ma anche depositari e compagnie di assicurazioni, al pari di Crédit Agricole che è attualmente impegnata in questi 3 segmenti.

Il passaporto europeo completa questo connubio particolarmente attraente (ancora di più con la Brexit) per tutte le aziende che utilizzano l’Irlanda come un centro di profitto.

Ciò vale anche per il Crédit Agricole: non cerchiamo di svilupparci sul mercato locale ma di sviluppare delle funzioni di supporto delle attività del gruppo a livello internazionale.

Da un punto di vista sociale, che si tratti di costo della vita, alloggi, sanità, pensioni e previdenza, l’ambiente è particolarmente caro e necessita di beneficiare di buoni salari. La protezione sociale è molto limitata e si basa soprattutto sulle misure finanziate volontariamente dalle aziende al pari di Crédit Agricole.

Mi auguro che questa pubblicazione contribuisca a farvi conoscere meglio il nostro programma in Irlanda. Si tratta di un programma atipico rispetto alle sedi tradizionali del gruppo nei paesi in cui esercitiamo la nostra attività bancaria ma completamente in linea con i modelli delle società di servizi finanziari.

Back to top button