Banco BPM: il numero 100 di “Lavori in Corso”

Dopo aver incontrato in Comitato Ristretto il Condirettore Generale Salvatore Poloni nella mattinata di Lunedì 19, la Delegazione sindacale di Gruppo ha incontrato la Delegazione aziendale. Questi i principali argomenti dei due giorni (Martedì e Mercoledì) di trattativa di questa settimana.

RLS. Nonostante il negoziato fosse in fase avanzata, non si sono ancora trovati gli spazi necessari per addivenire alla firma di un accordo. Oggetto del contendere: il numero totale degli RLS, l’eventuale utilizzo (previa autorizzazione aziendale) dell’auto propria per l’accesso a luoghi di lavoro situati in località non adeguatamente servite dai mezzi pubblici e il rimborso delle spese sostenute. Le OO.SS. hanno rilasciato all’Azienda una proposta ultimativa, si attende ora una risposta.

Politiche Commerciali. Argomento di fondamentale importanza, ma che necessita una profonda riflessione che in questo momento non è possibile effettuare. Se ne dovrà riparlare nel mese di dicembre.

Fusione SGS. Viste le peculiarità dell’azienda per le OO.SS. è necessario ragionare in termini di ultrattività degli specifici accordi esistenti, prevedendo anche una adeguata formazione specialistica senza dimenticare una corretta dislocazione delle attività nei siti produttivi. Aperto anche il capitolo consulenze.

Fusione BPM. Per l’Azienda non vi sarà alcun tipo di ricaduta – né territoriale né professionale – per i colleghi che lavorano negli uffici di direzione della legal entity BPM.

Formazione. In sospeso la questione relativa alla fruizione dei dei corsi Mifid, che troppo frequentemente i colleghi non riescono ad effettuare, le modalità di erogazione della formazione in generale e il finanziamento dei piani formativi da parte del fondo bilaterale FBA.

Procedura rilevazione presenze. Pur permanendo numerosi problemi, l’Azienda ha dichiarato il proprio impegno per il congelamento delle anomalie fino al 31/12, anomalie che fino a quella data non daranno adito ad alcuna conseguenza economica per i colleghi.

Bancassicurazione. E’ in partenza un progetto per il ramo danni. Ai 50 colleghi che oggi operano in questo comparto, a breve ne verranno aggiunti ulteriori 70 provenienti dalle filiali in chiusura. Progetto in itinere, nelle prossime settimane saranno disponibili ulteriori informazioni. Si ricorda che gli specialisti bancassicurazione rientrano tra le figure previste dal nuovo modello di rete commerciale e distributivo previsto dall’accordo del 30/12/2017.

Sala Mercati. Confermata l’apertura di procedura sindacale sulla riorganizzazione, sono in corso i colloqui coi lavoratori coinvolti dall’operazione, che concentrerà su Milano le attività svolte a Verona e Lodi.

NPL. Oggi e domani sono convocate le assemblee dei lavoratori del comparto per discutere, in attesa di conoscere quanto verrà deliberato nel CDA del 29, in merito alla possibile cessione del portafoglio o dell’intero ramo d’azienda.

Nella giornata del 30 novembre è nuovamente convocato il Comitato Ristretto nel quale le OO.SS. verranno ragguagliate su operazioni societarie (i cui scenari sono già stati anticipati da articoli di stampa di questi giorni), mentre sempre il giorno 30 la Delegazione sindacale riprenderà i lavori per affrontare specificatamente il tema della formazione. Come di consueto vi terremo informati.

FiIsac-CGIL Gruppo Banco BPM


Back to top button