Contratti di lavoro atipici – Apprendistato, sanzioni per la mancata formazione

Con la circolare n.5/2013 il Ministero del Lavoro, sulla base delle modifiche apportate al testo unico sull’apprendistato dalla legge n.92/2012, fornisce indicazioni operative al personale ispettivo in relazione sia alle vecchie che alle nuove disposizioni, al fine di una corretta applicazione delle sanzioni contenute nell’art.7, commi 1 e 2, del decreto legislativo n.167/2011, definendo così una casistica complessiva delle violazioni più ricorrenti. Per ciascuna tipologia di apprendistato sono specificati i margini della responsabilità datoriale in ordine agli obblighi formativi, viene chiarito che l’inadempimento formativo (di cui sia esclusivamente responsabile il datore di lavoro), deve essere oggetto di disposizione da parte degli ispettori del lavoro solo qualora lo stesso sia recuperabile. La circolare si sofferma sull’analisi di tutte le violazioni riscontrabili e delle sanzioni eventualmente applicabili.
DISPOSIZIONI AMMINISTRATIVE: Circolare Ministero del Lavoro n.5 del 21/01/2013
(fonte: CGIL Piemonte- Camera del Lavoro Provincia di Torino – Archivio Aperto)

Back to top button