Consob: manca un presidente


Comunicato Stampa dei Segretari Generali

 

Consob: subito nomina del presidente. Autorevole la candidatura del Prof. Minenna

 

Da troppo tempo la Consob si trova senza un presidente e viene retta da un vicario, con una Commissione incompleta nella sua composizione. Questa contingenza, del tutto impropria per qualsiasi Autorità del Paese, diventa insostenibile nell’attuale scenario del sistema finanziario italiano, caratterizzato da situazioni di grande difficoltà, nei cui confronti la Consob deve poter operare nel pieno della sua autorevolezza a tutela dei cittadini, dei risparmiatori e di tutti i soggetti economici. Tale contesto richiede quindi che il Governo avvii quanto prima l’ormai improcrastinabile procedura di nomina del presidente, anche considerata la candidatura emersa del professore Marcello Minenna, di cui il Sindacato Confederale apprezza e conosce da tempo, per averci direttamente collaborato, la professionalità, l’esperienza e le competenze come economista di rilievo internazionale. Caratteristiche, queste, indispensabili per garantire un’azione della Consob adatta ad affrontare e governare le sfide poste dai mercati finanziari, grazie alla valorizzazione delle Lavoratrici e dei Lavoratori e di quei principi di indipendenza e autonomia che devono essere propri di un’Autorità che svolga pienamente il proprio ruolo di effettivo baluardo a tutela dei cittadini.

Roma, 22 gennaio 2019

I SEGRETARI GENERALI DI

FIRST/CISL

Riccardo Colombani

FISAC/CGIL

Giuliano Calcagni

UILCA

Massimo Masi