Fondo Pensione Nazionale BCC: Elezioni Assemblea Delegati

FONDO PENSIONE NAZIONALE BCC/CRA: elezioni del 26, 27 e 28 marzo 2019

FISAC CGIL: la scelta di non esserci; per determinare  il cambiamento!

Per la FISAC CGIL i principi istitutivi, così come la corretta gestione, del nostro Fondo Pensione, si fondano sulla trasparenza, sull’alternanza, sul bilanciamento dei poteri, sulla garanzia che ciascuno possa essere legittimamente rappresentato.

Per la FISAC CGIL quindi solo l’esistenza di regole formali, esigibili e rispettate che assicurino l’inclusione, il pluralismo e la trasparenza possono garantire una corretta gestione del nostro Fondo Pensione.

La FISAC CGIL, nell’interesse esclusivo degli aderenti, da sempre si adopera, con ogni mezzo, per la realizzazione di tutto ciò! Ed è per questo che, anche recentemente, abbiamo ritenuto necessario dover interessare al riguardo l’Organo di Vigilanza dei Fondi Pensione (COVIP).

Le nostre convinzioni hanno determinato, da tempo, la decisione da parte di altre organizzazioni di estrometterci dal Comitato Amministratore del Fondo Pensione ed in alcuni casi anche dalla Assemblea dei Delegati.

Ciò nonostante convinti che l’unità sindacale è un valore, (così come dimostrato nel corso dell’ultimo rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro), che va praticato e non solo proclamato, abbiamo sempre sollecitato, anche in questi ultimi periodi, tutte le organizzazioni sindacali ad un confronto di merito per dare soluzioni condivise alle oggettive criticità riscontrate in termini di democrazia, partecipazione e gestione.

Davanti alle nostre proposte, concrete, abbiamo dovuto prendere atto della mancanza di volontà e disponibilità ad avviare un effettivo confronto tra le organizzazioni sindacali che portasse in tempi utili alla risoluzione delle problematiche da noi da sempre poste!

LA DEMOCRAZIA E LA PARTECIPAZIONE NON SONO VALORI ASTRATTI MA SONO ELEMENTI INDISPENSABILI, PER TUTELARE I RISPARMI DEGLI ADERENTI AL FONDO PENSIONE NAZIONALE

Ribadiamo che queste per noi sono questioni di primaria importanza e di garanzia per una corretta gestione del nostro Fondo Pensione!

Considerato che l’attuale regolamento elettorale per la elezione dei rappresentanti dei lavoratori alla Assemblea dei Delegati al Fondo Pensione Nazionale pone delle condizioni che precludono alla nostra organizzazione la presentazione di una lista autonoma, NON sussistendo le condizioni minime per avviare un nuovo corso nella gestione del nostro Fondo Pensione Nazionale, la FISAC CGIL è stata costretta a non partecipare con propri candidati alle elezioni per il rinnovo dei rappresentanti dei lavoratori nella Assemblea dei delegati del Fondo Pensione Nazionale che si svolgeranno nei giorni 26, 27 e 28 marzo p.v..

La scelta è dettata dalla responsabilità che sentiamo di avere non solo nei confronti degli iscritti ma anche verso tutti gli aderenti al FPN, in coerenza continueremo con ferrea volontà e tutte le nostre forze ad agire per determinare il cambiamento!

Roma lì 13 marzo 2019

Il Coordinamento Nazionale FISAC CGIL Credito Cooperativo

scarica il comunicato in PDF