Calcagni (Fisac), piattaforma base oggettiva per confronto

Nell’incontro di oggi, di presentazione della nostra piattaforma unitaria ad ABI abbiamo ribadito con forza  la centralità del Ccnl di settore su area contrattuale e apparato complessivo di diritti, tutele e salario.
Dopo l’accordo di febbraio 2019 in materia di agibilità sindacali, riteniamo di grande importanza la riconferma da parte del tavolo ABI, oggi presenziato dal Presidente Patuelli,  dell’importante ruolo riconosciuto  alle OOSS nell’ambito della costruzione di relazioni industriali di qualità a beneficio non solo del settore ma del sistema Paese nel suo complesso.
Da parte nostra riconosciamo al Presidente Patuelli  la sensibilità nei  confronti delle OOSS.
Una sensibilità che ci auguriamo, nella coerenza dei comportamenti che ha sempre caratterizzato il Presidente Patuelli, si riverberi anche nel percorso negoziale in avvio.
Ci auguriamo quindi che alle parole seguano azioni concrete.

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) – Roma, 12 giu – La piattaforma per il rinnovo del contratto dei bancari contiene “un’analisi precisa e oggettiva dei dati del settore”. Lo sottolinea il segretario generale della Fisac, Giuliano Calcagni, indicando che ad Abi, oggi in trattativa, e’ stato ribadito che la base del negoziato sara’ “solo e soltanto” la piattaforma. “E’ su quella base che e’ stata costruita la richiesta di un contratto che rivendica diritti, tutele e salario per il rilancio del Paese, per il giusto e dovuto riconoscimento del valore del lavoro e per la riunificazione delle lavoratrici e dei lavoratori a partire dalle giovani generazioni”.