Apac: Ipotesi rivendicative sul piano legislativo e contrattuale per i periti assicurativi

 

Vi segnaliamo l’evento Apac “Confronto con i P.A. per elaborare proposte sindacali di tutela del lavoroclicca qui per accedere alle informazioni e scaricarle sul tuo cellucare o tablet.

LEGISLAZIONE

  • Sostenere l’approvazione di proposte di tutele dei liberi professioni come lo “statuto del lavoro autonomo”.
  • Attivare un concreto contrasto all’abusivismo della professione (la legge 166/92 e poi il codice delle Assicurazione hanno creato una riserva alla professione per l’interesse pubblico relativo all’assicurazione obbligatoria);
  • Stimolare e contribuire alla revisione dell’impianto legislativo che regola l’assicurazione RCAuto obbligatoria e la funzione dei P.A. quale parte terza per migliorare la prestazione a favore dei danneggiati e la condizione complessiva a favore di tutti gli assicurati;
  • Adeguare il regime fiscale a quello dei rappresentanti di commercio per quanto concerne le spese e la tentata esecuzione del mandato;
  • Presentare proposte alla Consap (subentrata all’ISVAP nelle funzioni precedentemente attribuite di tenuta del ruolo dei Periti Assicurativi e ogni altra competenza in materia) per il miglioramento della formazione continua, cui il P.A. deve adempiere ai sensi del DL 138/2011, della certificazione della stessa e della vigilanza.
  • Portare la contribuzione delle Partite Iva iscritte alla Gestione Separata al 24%, come per gli altri lavoratori autonomi iscritti all’INPS;

CONTRATTAZIONE

  • Definire e convenire con le mandanti i diritti e doveri etico-formali del P.A.;
  • Costruire un percorso concreto di contrattazione collettiva con i maggiori gruppi assicurativi.
  • Concordare un protocollo contrattuale specifico per i Periti Assicurativi che definisca le relazioni sindacali e i diritti d’informazione;
  • Definire e contrattare un compenso minimo dignitoso per la prestazione intellettuale del P.A. e regole certe per il riconoscimento delle spese dirette e indirette sostenute per svolgere il mandato ricevuto;
  • Definire con chiarezza quali sono le attività inerenti la professione che il P.A. deve svolgere e quali sono le attività di competenza dei liquidatori e degli amministrativi degli uffici sinistri nelle quali il P.A. non deve essere sostitutivo dell’attività dei dipendenti delle assicurazioni.
  • Definire un contratto tipo di prestazione peritale dei P.A.;
  • Costruire un sistema di tutele sociali che possa coprire situazioni di malattia, infortuni, maternità, riposo psicofisico e assistenza sanitaria;
  • Analizzare la possibilità della costituzione di Fondo Paritetico che possa assolvere al bisogno di formazione professionale continua di cui ha necessità il P.A. (vorremmo ricordare che il sinonimo di perito è esperto);
  • Iniziare un percorso che porti ad una previdenza integrativa seria per integrare le scarse prestazioni della gestione separata Inps;

IL SISTEMA CGIL

o In quanto iscritti ad APAC si potrà usufruire di tutti quei servizi che la Cgil mette a disposizione dei suoi iscritti gratuitamente o con tariffe agevolate e inoltre, si potranno stipulare ulteriori convenzioni in forma associata:

• Servizi di Contabilità

• Convenzioni Assicurative

• Servizi Legali

• Servizi di conciliazione e recupero crediti

• Tutela sanitaria integrative

o Avviare con l’aiuto dell’IRES/CGIL studi sui Periti Assicurativi Italiani per approfondire la conoscenza del settore;

scarica documento

Back to top button