Intrum Italy: siglato accordo sul premio aziendale


INCONTRO CON L’AZIENDA: SIGLATO L’ACCORDO SUL PREMIO AZIENDALE

 

29-07.19 – Venerdì 26 luglio, al termine della seconda giornata di incontri, abbiamo siglato con l’Azienda l’accordo sul premio aziendale.

 Essendo questo il primo anno di esercizio sociale della neo costituita Intrum Italy, non sussistono i presupposti tecnici per la negoziazione di un PVR, pertanto si tratta di un VAP per il quale l’Azienda ha stanziato un bonus pool lordo di € 940.000.

 Il periodo di riferimento utilizzato per il calcolo del premio va dal 01 luglio 2019 al 30 giugno 2020 (cosiddetto periodo congruo) con conseguente erogazione nell’autunno del 2020, a valle del previsto incontro di verifica del raggiungimento dei parametri stabiliti nell’accordo. La scelta del suddetto “periodo congruo” è dovuta all’esigenza di garantire ai lavoratori la defiscalizzazione al 10% delle somme erogate secondo i criteri enunciati dall’Agenzia delle Entrate.

Fermo restando che il premio sarà pagato solo se il risultato corrente lordo di gestione ante imposte sarà positivo, gli indicatori da soddisfare per far scattare l’erogazione del premio sono individuati come segue:

  • incremento del “tasso di recupero” medio calcolato come rapporto tra gli incassi del periodo e il GBV all’inizio del periodo raffrontato con lo stesso valore all’inizio del periodo congruo;
  • l’adozione e l’estensione del lavoro flessibile calcolata come confronto tra il numero di dipendenti ad esso abilitati all’inizio e al termine del periodo congruo;
  • l’incremento del numero delle ore di “banca del tempo” fruite dall’inizio alla fine del periodo

Basterà centrare uno solo dei suddetti indicatori per consentire l’erogazione del premio.

Come OO.SS. evidenziamo che il primo è un parametro economico, mentre il secondo e il terzo hanno natura gestionale e sono collegati al miglioramento degli strumenti di conciliazione dei tempi di vita e lavoro.

 Quest’ultimo aspetto riveste per noi un importante valore politico, in quanto conferma che l’Azienda dovrà attivare il lavoro flessibile e la banca del tempo in tempi rapidi, rafforzando quanto stabilito nell’accordo di incorporazione di CAF del 27.05.19.

 A fronte di una iniziale proposta aziendale significativamente più bassa, con una trattativa serrata, abbiamo ottenuto che gli importi del premio, risultanti dall’applicazione della scala parametrale, siano quelli riportati nella TABELLA in calce, avente come riferimento base l’importo di € 1.000 per l’A3L3.

Inoltre, tutti i lavoratori potranno optare per convertire, in tutto o in parte, il premio spettante in beni e servizi (destinazione a conto sociale), inclusa la possibilità di convertirlo in contributi da destinare al fondo di previdenza complementare cui risultano già iscritti.

A margine della trattativa l’Azienda ci ha comunicato che intende costruire un sistema incentivante che ci verrà illustrato non appena messo a punto.

Fermo restando che il sistema incentivante non sarà oggetto di negoziato con le OO.SS., abbiamo comunque espresso all’Azienda le nostre valutazioni politiche in merito:

  • dovrebbe rivolgersi a tutte le strutture aziendali;
  • dovrebbe basarsi su criteri il più possibile oggettivi;
  • saremmo fermamente contrari ad eventuali riedizioni di contest già sperimentati nella DRC di Intesa

Abbiamo infine condiviso con la controparte l’intenzione per il 2020, qualora ne ricorrano i presupposti, di avviare un negoziato per la costruzione di un vero e proprio PVR che comprenda il premio collettivo e la parte incentivante.

Come OO.SS. consideriamo positivo il risultato raggiunto, anche alla luce delle oggettive difficoltà, di carattere tecnico, organizzativo e operativo che stiamo vivendo in questo primo anno di Intrum Italy.

  

INQUADRAMENTO PREMIO AZIENDALE
QD4 1.714 €
QD3 1.455 €
QD2 1.299 €
QD1 1.223 €
3A4L 1.078 €
3A3L 1.000 €
3A2L 945 €
3A1L 896 €
2A3L 843 €
2A2L 810 €
2A1L 790 €

 

 I Coordinamenti Sindacali Aziendali Intrum Italy
FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA – UNISIN

Back to top button