La sporca guerra di Erdogan

L’invasione della Turchia nella Siria settentrionale attaccando la federazione Curda del  Rojava è un attacco irresponsabile contro un popolo che ha contrastato e sconfitto l’Isis e ha costruito un modello sociale democratico, in un’area geografica devastata dalle guerre e da regimi totalitari.

Il via libera dato da Trump e dalla Nato a questa sporca guerra di Erdogan è un atto ignobile.

Tutte le forze democratiche devono attivarsi per far interrompere questo massacro.

La Fisac/CGIL, da sempre impegnata per la pace incondizionata tra i popoli, esprime la totale solidarietà al popolo curdo e si associa alla richiesta della CGIL all’Onu, all’Europarlamento, al Governo italiano per un intervento forte e determinato nei confronti della Turchia affinché interrompa questa guerra di occupazione.

La Segreteria Nazionale della Fisac