CCNL ABI – da ABI serve un quadro completo e di sostanza

1 - Fabi 2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 6 - Uilca Unisin nuovo logo

L’incontro odierno in ABI sul rinnovo del CCNL si è svolto senza alcun significativo passo in avanti nel negoziato.
Il documento che ABI, nella riunione del 26 u.s., si era impegnata a fornire alle Organizzazioni Sindacali, è, di fatto, una sistemazione sintetica di alcuni temi (non tutti) affrontati nell’ultimo incontro:

• Politiche Commerciali
• Conciliazione vita e lavoro
• Part time
• Unioni civili
• Flessibilità per esigenze di cura e individuali
• Genitorialità/Affido/Tutela minori
• Malattia
• Diritti civili e sociali per l’inclusività
• Diversa abilità
• Politiche di genere
• Lavoro agile
• Disconnessione
• Formazione
• Salute e Sicurezza

Tali punti, tra l’altro non esaustivi rispetto alle richieste in Piattaforma, che ABI dichiara di voler avere come riferimento per il negoziato, mantengono ancora la genericità e la “fumosità” registrate nel corso dell’ultimo incontro.
Le Organizzazioni Sindacali hanno conseguentemente richiesto a controparte un effettivo e definitivo cambio di modalità per poter proseguire il confronto sul merito e sul contenuto dei temi della Piattaforma: la fase ricognitiva è finita, è tempo di entrare nella concretezza di ogni singolo punto dell’articolata e complessa piattaforma per il rinnovo del CCNL.
Già dai primi incontri previsti per la seconda settimana di dicembre ABI dovrà portare al tavolo un quadro completo e “di sostanza”, necessario per un negoziato che si voglia definire tale.
Il tempo delle generiche disponibilità e delle dichiarazioni di principio è scaduto.
Le Organizzazioni Sindacali valuteranno le risposte di ABI sulla base di ogni singolo argomento e comunque si riservano la valutazione complessiva dell’intero impianto rispetto alla Piattaforma.

Le Segreterie Nazionali


(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) – Roma, 28 nov – “Abi ancora

una volta riafferma disponibilita’ a rispondere su tutti i

punti della piattaforma sulla quale alla fine del percorso

negoziale esprimeremo una valutazione complessiva” e

“rispetto ai testi proposti da Abi sulla parte sociale del

nuovo Ccnl (part time, flessibilita’ anche per tempi di cura,

unioni civili ed inclusione, politiche di genere e

formazione, lavoro agile e disconnessione nonche’ salute e

sicurezza) rileviamo parziali elementi di condivisione delle

richieste di piattaforma unitaria, comunque, largamente

insufficienti”. Cosi’ in una nota la Fisac -Cisl dopo

l’incontro tra Abi e sindacati per la trattativa per il

rinnovo del contratto nazionale del credito. Nella giornate

del 29 e 30 la segreteria nazionale della Fisac avviera’ con

il proprio gruppo dirigente una riflessione sullo stato della

trattativa e il prossimo incontro in plenaria ci sara’ il 12

dicembre.

com-ale

(RADIOCOR) 28-11-19 16:47:44 (0422) 5 NNNN