Il Comitato Direttivo Nazionale ha approvato l’ipotesi d’intesa per il rinnovo del CCNL Abi.


Il Comitato Direttivo Nazionale della Fisac Cgil riunito in Roma nelle giornate del 19 e 20 dicembre 2019 assume la relazione del Segretario Generale Giuliano Calcagni sulla firma dell’ipotesi di accordo di rinnovo del CCNL in Abi.

Il CDN esprime soddisfazione ed apprezzamento per il lavoro svolto dalla Fisac Cgil nel corso del negoziato con controparte e per il forte connotato unitario che ha contribuito a rilanciare.

Quanto portato nella piattaforma approvata dal 99,3% delle / dei lavoratrici / ori trova oggi, nell’ipotesi di accordo raggiunto, dei forti e significativi riscontri su diritti, salario e tutele.

Il CDN Fisac Cgil ritiene di grande valore soprattutto:

  • Gli incrementi salariali che, hanno il merito di andare ben oltre le percentuali di inflazione e di riconoscere alla componente “lavoro” al produttività che il settore ha registrato portando utili alle imprese.
  • La dichiarazione delle parti sul di diritto di reintegra che, senza dubbio, è di grandissima rilevanza politica e dimostra la possibilità  concreta di sviluppare intese unitarie e trovare ascolto da parte delle imprese per iniziative legislative che riparino il vulnus profondo creato dal JobS Act, battaglia che vede impegnata tutta la Cgil.
  • I nuovi capitoli dell’articolato su tutele, disconnessione e cabina di regia sono infine la risposta, di grande portata, per gestire al meglio le nuove trasformazioni del settore, per ridare dignità al lavoro e per riequilibrare i tempi di vita e di lavoro di lavoratrici / ori.

Il CDN della Fisac Cgil approva dunque l’ipotesi di accordo di rinnovo del CCNL Abi e impegna l’intero gruppo dirigente per una grande e capillare campagna di assemblee.

Roma 20 dicembre 2019