Gruppo CCB: firmata l’ipotesi di accordo per la costituzione di ALLITUDE

 

Alle lavoratrici e ai lavoratori
del Gruppo Bancario CCB

Firmata l’ipotesi di accordo per la costituzione di ALLITUDE
la parola ora passa ai lavoratori

 

Come anticipato nel comunicato del 12 dicembre u.s. la Delegazione di gruppo, insieme alle RSA delle aziende interessate, sono impegnate nella difficile procedura sindacale per la costituzione della società Allitude.

La trattativa, iniziata il pomeriggio di lunedì 16, è proseguita anche nei giorni successivi e si è conclusa venerdì scorso con la firma dell’ipotesi di accordo che deve ora passare al vaglio delle assemblee dei lavoratori interessati. Il confronto è stato teso e aspro e, in più occasioni, si è sfiorata la rottura anche per le pregiudiziali poste al tavolo da CCB e da noi considerate irricevibili. Alla fine l’importanza del progetto e la valenza strategica per tutto il gruppo CCB hanno permesso di trovare un accordo che possa consentire l’avvio della nuova società con delle fondamentali garanzie a favore dei lavoratori interessati.

Nel merito l’ipotesi di accordo prevede:

• il passaggio in Allitude di tutti i lavoratori con mantenimento dei diritti economici e normativi acquisiti secondo quanto previsto dall’art. 2112 cc;

• l’applicazione a tutti i lavoratori del CCNL del Credito Cooperativo, compresi i dipendenti di IBT ora destinatari del CCNL Industria;

• l’applicazione a tutti i lavoratori dell’attuale Contratto Integrativo Aziendale di Phoenix con alcune modifiche ed aggiornamenti in tema di mobilità territoriale (missioni e trasferimenti), orario di lavoro, ticket pasto, part time, indennità annuali per portatori di handicap, modalità di adesione agli enti di previdenza e assistenza con salvaguardia per gli attuali aderenti a Cassa Mutua e Fondo Pensione Nazionali.

L’accordo, inoltre, sancisce l’importanza di relazioni industriali trasparenti e partecipate e, a questo fine, si è condiviso che già da gennaio sarà avviato un tavolo di confronto sulla riorganizzazione aziendale, sui nuovi profili professionali e relativi inquadramenti e sulla formazione professionale. In tale ambito sarà poi definito il nuovo testo del contratto integrativo e il premio di risultato dell’anno 2019 da erogare nel 2020, quest’ultimo verrà garantito secondo le regole già in atto.

Entreremo nel merito dell’ipotesi di accordo e comunicheremo le date delle assemblee dei lavoratori che saranno chiamati ad esprimersi sull’ipotesi di accordo con una specifica comunicazione a tutti i lavoratori interessati.

Concludiamo constatando che l’accordo Allitude è il più rilevante fino ad ora stipulato all’interno del gruppo e auspichiamo che rappresenti l’inizio di relazioni sindacali di gruppo sempre più mature e costruttive, sicuramente indispensabili per affrontare la grande trasformazione a cui tutti partecipiamo e che avrà come prossima tappa il nuovo piano strategico.

Trento, 23 dicembre 2019

LE RR.SS.AA.
LA DELEGAZIONE SINDACALE DI GRUPPO
FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – SINCRA/UGL – UILCA