CA Toscana: guida ai semifestivi

Nel mese di dicembre le date del 24 e del 31 corrispondono a giornate ad orario ridotto semifestivo nelle quali l’orario di sportello anticipa la chiusura alle 11,25 e il nostro orario di lavoro termina nella mattina. Riassumiamo di seguito le particolarità del nostro orario come da previsioni del CCNL.

TEMPO PIENO: adibizione giornaliera di 5 ore. In filiali, uffici e/o altre strutture di rete distribuzione oraria dalle 8,20 alle 13,20.

PART TIME: il CCNL prevede, nelle giornate semifestive un orario di uscita anticipato calcolando una riduzione di orario proporzionale a quella del lavoratore a tempo pieno, fermo restando che la durata della prestazione lavorativa non può eccedere le 5 ore nella giornata. Per verificare il corretto orario di uscita da HR ACCESS selezionare VISUALIZZA DATI ASSENZE E PRESENZE e di seguito CARTELLINO GIORNATE TEORICHE.

STRAODINARIO NEI GIORNI SEMIFESTIVI . Per coloro che dovessero trattenersi in filiale oltre l’orario previsto riepiloghiamo di seguito la normativa distinguendo fra tempo pieno e part time.

TEMPO PIENO: Nei casi di prestazione in giorni festivi infrasettimanali, il lavoratore/lavoratrice può chiedere di fruire, compatibilmente con le esigenze di servizio, di un corrispondente permesso, in sostituzione del compenso pari alla paga oraria, calcolato come all’art. 106, maggiorata del 30%. (riferimento art. 107 CCNL).

PART TIME: nel limite delle 5 ore complessive si tratta di lavoro supplementare

Per capire meglio riassumiamo di seguito la normativa sul Lavoro Supplementare (riferimento art. 35 CCNL).

Lavoro Supplementare è l’attività lavorativa svolta oltre l’orario di lavoro concordato fra le parti, ed entro il limite del tempo pieno. L’effettuazione del lavoro supplementare è soggetta al «consenso» del lavoratore, il rifiuto del quale non costituisce infrazione disciplinare, né può integrare gli estremi del giustificato motivo di licenziamento. Non è prevista una particolare forma in cui deve essere espresso il consenso. Possono venire richieste prestazioni supplementari nei limiti di 2 ore al giorno e 50 ore per anno esclusivamente per:

– Operazioni di quadratura contabile e di chiusura;

– Interruzioni temporanee nel funzionamento di strumenti elettronici di lavoro; – Assenze impreviste di altri dipendenti della medesima unità operativa

Eventuali ulteriori prestazioni si trattano come i colleghi a tempo pieno.

FERIE E SEMIFESTIVI: ai fini del computo delle ferie le giornate semifestive vengono conteggiate come giornata intera.